Categoria

Il Comune di Vasto promuove politiche ed azioni dirette ad attrarre e formare i giovani provenienti dal mondo della ricerca e della formazione, attraverso lo strumento dei tirocini curriculari.

 

Il tirocinio curriculare è attivabile dagli studenti regolarmente iscritti ad un ciclo di studi presso l’Università, da giovani laureati che frequentano scuole o corsi di perfezionamento e specializzazione, dottorati di ricerca, nonché da giovani che frequentano scuole o corsi di perfezionamento e specializzazione post-secondari, anche non universitari.

 

Il tirocinio è una misura formativa di politica attiva del lavoro che non si configura come rapporto di lavoro e consiste in un periodo di formazione finalizzato a far acquisire al tirocinante competenze professionali per arricchire il proprio curriculum e favorire l’inserimento nel mondo del lavoro.

L’attivazione del tirocinio formativo avviene tramite stipula di una convenzione fra il soggetto promotore (Università di provenienza) e il Comune di Vasto.

Per ciascun tirocinante sarà elaborato un progetto formativo e/o di orientamento, nel quale saranno indicati, fra l’altro, gli obiettivi e le modalità di effettuazione del tirocinio, il tutor incaricato dall’Ateneo promotore ed il responsabile incaricato dal Comune di Vasto, la durata ed il periodo di svolgimento, la struttura amministrativa presso la quale si svolgerà il tirocinio.

 

La durata dei tirocini viene stabilita in accordo con il regolamento di ciascun Ateneo, tenuto conto del tempo necessario per conseguire i crediti o gli obiettivi formativi previsti nel piano didattico, e non può comunque superare i 12 mesi per gli studenti universitari.

 

I soggetti interessati devono inviare al Servizio Personale la richiesta di tirocinio indicando: dati anagrafici, percorso di studi, crediti formativi universitari da conseguire e numero di ore minime da maturare durante l'esperienza diretta, eventuali specifiche. 

Il Servizio Personale inoltra le richieste ricevute alle Direzioni dell’Ente in base al progetto da attuare. Segue poi un colloquio conoscitivo tra l’aspirante tirocinante e il tutor della Direzione ospitante per valutare il reciproco interesse all’attivazione del tirocinio: il tutor deve comunicare sempre alla Servizio Personale l’esito dell’incontro.
Se il colloquio si risolve positivamente si procede alla stesura del progetto formativo, il quale, dopo essere stato firmato dallo studente, deve essere consegnato alla Servizio Personale.

 

 

Notizie

Eventi

Eventi

APPUNTAMENTI GRIDO CINETEATRO

Eventi

Santa Chiara Wine & Food Festival

Eventi

LA VOCE DEL SILENZIO

In evidenza



Valuta questo sito
Rispondi al questionario
  • Regolamento Europeo 679/2016 (GDPR) – Privacy
  • Progetti europei
  • Faic
  • Amm. Trasparente
  • Albo Pretorio
  • Archivio Albo Pretorio
  • Linea Amica
  • PagoPa
torna all'inizio del contenuto