first_image

Municipio

Città del

Vasto

Meteo Vasto

Vasto - Top Rated

Paesi On Line

Immagine

Comunicati stampa

  • Sicurezza stradale, il Comune si muove

    dissuasori
    Luciano Lapenna, Sindaco della Città del Vasto, relativamente alla viabilità e alla sicurezza stradale, comunica la collocazione di segnaletica complementare, tipo DTS SLIM DELUX e DTS SLIM GRAPH, con funzioni di dissuasori ai rilievi elettronici della velocità, nei tratti di strada della Circonvallazione Istoniense, via Incoronata, via del Porto, viale Dalmazia, via San Michele e viale Perth.
    Leggi tutto
  • Scuole, è iniziato il nuovo anno

    L’Amministrazione Comunale si è fatta trovare pronta per l’inizio ufficiale dell’anno scolastico 2014-2015, facendo la sua parte per dare ai ragazzi una giusta e decorosa accoglienza.
    I primi a tornare sui banchi di scuola sono stati ieri i ragazzi del Palizzi, delle Medie Rossetti, delle elementari Martella e Santa Lucia. Stamane, invece, la prima campanella è suonata anche per tutte le altre scuole di Vasto, dal Polo Liceale Pantini-Pudente al Mattei, passando naturalmente per il Mattioli, le medie Paolucci, la Primaria Madonna dell’Asilo e le scuole della nuova Direzione Didattica.
    Da oggi, insomma, si fa sul serio: per gli studenti vastesi si prospetta un nuovo anno ricco di sfide e appuntamenti importanti, per l’istruzione e per la vita.
    Come dicevamo, il Comune si è fatto trovare pronto, risolvendo problematiche di ogni genere ed intervenendo dove c’era da intervenire, sia a livello di manutenzione ordinaria che straordinaria dei vari plessi scolastici, sia per la fornitura di arredi.
    Scendendo nello specifico, in tre sezioni delle scuole primarie Ritucci Chinni, Martella e Peluzzo sono stati acquistati nuovi banchi, sedie e lavagne. Una sezione della Spataro è stata dotata di nuovi tavoli, sedie ed armadietti per gli spogliatoi. Sono cento, invece, i nuovi banchi per le mense dei due circoli didattici.
    In questi ultimi giorni l’ufficio servizi di Palazzo di Città ha lavorato per la manutenzione ordinaria di tutti i plessi scolastici cittadini. Lavori di falegnameria, idraulica e muratura. Grazie anche al progetto ministeriale
    Scuole belle, scuole sicure” sono stati impegnati 22 mila euro destinati ai tre plessi scolastici. Si sta lavorando, in queste ultime ore, anche per la sistemazione delle aree esterne di pertinenza scolastica.
    Il Sindaco e l’Amministrazione Comunale augurano a tutti gli studenti, ai dirigenti, agli insegnati e a quanti lavorano in città nel mondo della scuola un buon anno scolastico, ricordando che la crescita culturale dei ragazzi contribuisce a rendere più emancipata la comunità e a fare di Vasto una città al passo con i tempi.
  • Tasi, il Sindaco replica alle minoranze

    la penna

         .

    Sono demagogiche: perché i servizi indivisibili che prima potevano essere garantiti con le rimesse dello Stato italiano adesso potranno essere garantiti soltanto dalla TASI. Infatti, a partire dal 2014, lo Stato centrale ha tagliato ed eliminato ogni forma di rimessa alle amministrazioni locali in materia di viabilità, circolazione stradale, illuminazione pubblica, servizi di protezione civile, parchi, verde pubblico, tutela dell’ambiente, polizia locale, urbanistica, arredo urbano, gestione del territorio e servizi connessi. La TASI, pertanto, diventa non solo obbligatoria, trattandosi di legge nazionale, ma addirittura necessaria. Se oltre alla demagogica propaganda l’opposizione facesse qualche proposta e suggerisse qualche idea su come reperire i circa €3.000.000 milioni di euro per garantire questi servizi indivisibili sarebbe più utile per tutti i cittadini e ne guadagnerebbe il dibattito, fermo alla solita e stucchevole propaganda.

    Ridicole: perché il Comune di Vasto ha, di fatto, e unicamente, accolto una legge nazionale che riguarda i servizi rivolti alla collettività. Su 8057 comuni italiani, ad oggi, soltanto Positano (SA) e San Lorenzo Bellizzi (CS), rispettivamente 3988 e 685 abitanti, hanno deciso di non applicare la TASI. Invece, tra tutti i Comuni medio grandi della nostra regione Vasto applica l’aliquota minima prevista dalla legge, l’uno per mille, mentre altri comuni applicano aliquote ben superiori, oltre le addizionali, vedi San Salvo (1.7%), Lanciano (1.9%), Chieti (2.5%).

    Infine, grottesche: perché mentre tra assenze, astensioni e distinguo, l’opposizione non perde occasione per dimostrare la sua frantumazione e la sua disomogeneità politica (ieri sulla TASI i Consiglieri Bischia, Desiati e Giangiacomo erano addirittura assenti, mentre Della Porta e D’Adamo si sono astenuti), la maggioranza continua, da sempre, a registrare un voto unanime sui singoli provvedimenti posti all’attenzione del Consiglio comunale, così come testimoniano i verbali di seduta. Anche qui, sarebbero opportune una maggiore onestà intellettuale e una minor, quanto inutile e dannosa, disinformazione.

    Luciano Lapenna
    Sindaco della Città del Vasto

    Vasto, 9 settembre 2014 ia

  • Tasi, il Comune applica l'aliquota minima prevista dalla legge

          Tasi, il Comune applica l'aliquota minima prevista dalla legge

    Sono stati tutti approvati i punti all'ordine del giorno del Consiglio Comunale, riunitosi stamane in seconda convocazione. A darne notizia è il Presidente Giuseppe Forte.
    Dopo l'approvazione dei verbali delle sedute precedenti, l'assise civica si è occupata, nell'ordine, della delibera relativa ai tributi per i servizi indivisibili (Tasi), dell'approvazione della convenzione dell'autorità per la gestione dei rifiuti solidi urbani e dell'atto di indirizzo relativo  regolamento e alle istanze da presentare  per la regolarizzazione delle insegne degli esercizi.
    Dopo l'approvazione dei verbali delle sedute precedenti, i lavori del Consiglio sono iniziati con la delibera dei tributi per i servizi indivisibili. Delibera approvata con quattordici voti favorevoli, cinque contrari e due astenuti. L'Amministrazione Comunale, per l'anno 2014, ha applicato l'aliquota minima prevista dalla legge, l'uno per mille. Per quanto concerne gli immobili locati, il 25 per cento sarà a carico degli inquilini, il 75 per cento a carico dei proprietari. Si ricorda che l'acconto Tasi va versato entro il 16 ottobre prossimo. Il  saldo entro il 16 dicembre.
    Per quanto riguarda l'approvazione del sistema  di convenzione dell'autorità per la gestione dei rifiuti urbani la delibera è stata approvata con sedici voti su sedici. Cinque consiglieri non hanno partecipato alla votazione. All'unanimità, invece, l'approvazione dell'atto di indirizzo per la disciplina delle insegne di esercizio.   

  • Insegne, proroga fino al 30 settembre

    Ci sarà tempo fino al prossimo 30 settembre per la presentazione delle istanze di regolarizzazione delle insegne.
    A darne notizia stamane è l'ufficio Commercio di Palazzo di Città.
    Si ricorda che qualora la singola Ditta non fosse interessata a regolarizzare la propria posizione, la stessa dovrà rimuovere l'insegna e/o 'impianto pubblicitario in questione (es. pannello, cartellone) entro il suddetto termine per non incorrere nelle sanzioni previste dalle disposizioni vigenti in materia.Decorso tale termine, gli Organi di Controllo effettueranno le verifiche e procederanno a sanzionare coloro che non avranno provveduto ad inoltrare la suddetta richiesta o a rimuovere l'insegna e/o l'impianto pubblicitario.    
       

  • Legambiente premia la nostra Città

    “L’Agenzia Regionale per la Tutela Ambientale ha reso noti i dati che garantiscono la perfetta balneabilità della costa vastese certificando che le acque che bagnano il litorale di Vasto sono perfettamente balneabili per l'80% del territorio, le uniche criticità si riscontrano alla foce del Fiume Sinello, nel porto di Punta Penna ed alla foce del fosso Lebba.”
     
    Così il Sindaco Luciano Lapenna dopo le accuse mosse da privati cittadini circa la balneabilità delle acque della costa vastese. 
     
    “L’allarmismo che si è creato e che si sta tentando di alimentare da parte di qualcuno non ha senso, le accuse sono infondate ma il danno per il comparto turistico e la città è sproporzionato – sottolinea Lapenna – oggi anche Leagambiente certifica nella sua Guida Blu 2014 (http://www.legambiente.it/guida-blu/2014) la qualità della spiaggia di Vasto Marina. Si tratta di un ulteriore riconoscimento di qualità, oltre alla Bandiera BLU 2014 della FEE, che questa Città merita aldilà di chi vuole giocare allo sfascio e creare un infondato quanto pericoloso terrorismo psicologico”.