first_image

Municipio

Città del

Vasto

Meteo Vasto

Vasto - Top Rated

Paesi On Line

Immagine

Calendario eventi
<< Aprile 2014 >>
L M M G V S D
31 1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 1 2 3 4

Comunicati stampa

  • 700 mila euro per il campo della 167

    Il Sindaco della Città del Vasto – Luciano Lapenna – comunica che, a seguito dell’approvazione del progetto preliminare redatto dall’Ufficio Tecnico comunale Infrastrutture per il Territorio intitolato “Lavori di adeguamento a norme di sicurezza e norme C.O.N.I. del Campo di Calcio comunale 167”, la Regione Abruzzo ha concesso un finanziamento di €700.000 accogliendo la richiesta presentata dalla P.A. cittadina nello scorso mese di Gennaio.
    L’opera di riqualificazione degli impianti sportivi del quartiere San Paolo, già inserita nel Programma Triennale dei lavori Pubblici 2014/2016 del Comune della Città del Vasto, prevede il rifacimento totale del campo da gioco attraverso la realizzazione di una manto in erba sintetica, ciò al fine di garantire un netto miglioramento qualitativo della struttura e limitare al minimo i costi di manutenzione e gestione rispetto a un manto tradizionale in erba. Inoltre, oggetto di intervento sarà anche l’intera area spogliatoi e la messa in sicurezza, secondo la normativa nazionale in materia, dell’intera area sportiva.
    “Intendiamo mettere a disposizione della città e del quartiere San Paolo – sottolinea il Sindaco Luciano Lapenna – una struttura sportiva moderna e funzionale. Ringrazio il Consigliere regionale Antonio Prospero per l’interessamento e l’aiuto prestato alla P.A. cittadina per la concessione del finanziamento da parte della Regione Abruzzo. Il progetto di riqualificazione del campo di calcio del quartiere San Paolo – continua Lapenna – è segno dell’attenzione che questa Amministrazione comunale riserva allo sport e alla riqualificazione urbana”.
  • Il Sindaco Lapenna a Roma

     
    Il Sindaco della Città del Vasto – Luciano Lapenna – è stato audito nella giornata di Mercoledì 23 Aprile presso la Camera dei Deputati in Commissione congiunta Ambiente e Attività Produttive relativamente alle

    attività di prospezione e coltivazione di giacimenti petroliferi offshore e delle connesse vicende di rilascio delle autorizzazioni lungo la costa regionale abruzzese.

    Il Sindaco Luciano Lapenna, in rappresentanza della delegazione regionale e per conto dei Sindaci presenti, ha illustrato nella sua relazione le ragioni del NO ai progetti di Ombrina Mare e richiesto lo stop dal Parlamento nazionale alle autorizzazioni ai progetti di petrolizzazione del mare Adriatico e depositato tutti i documenti a sostegno delle ragioni del territorio (atti deliberativi approvati dai Consigli comunali, ricorsi al TAR, memorie, sentenze, ecc.).

    Durante l’audizione presso la Camera dei Deputati erano presenti le delegazioni regionali di Abruzzo, Puglia e Sicilia coinvolte a vario titolo, come regioni, nella lotta alla petrolizzazione delle proprie coste.

    Il Presidente della Commissione Ambiente della Camera dei Deputati – l’On. Ermete Realacci – al termine dell’audizione ha dichiarato all’agenzia di stampa ANSA che il progetto denominato Ombrina Mare non ha

    alcuna speranza di attuazione. Il Sindaco di Vasto – Luciano Lapenna – esprime la sua piena soddisfazione per un ulteriore passo in avanti per la salvaguardia e la tutela della costa abruzzese in favore dell’ambiente, del turismo e della salute di tutti i cittadini.

  • Programmazione Estiva 2014

    Il Sindaco della Città del Vasto – Luciano Lapenna – comunica ai cittadini che le manifestazioni e la programmazione per gli eventi della stagione estiva 2014 sono già in fase di ideazione, pianificazione ed organizzazione.

    “La Pubblica Amministrazione cittadina ha, infatti, già predisposto il calendario per quanto riguarda gli eventi in cui è direttamente coinvolta nell’organizzazione, tra questi: “Vasto a Tavola” dal 20 al 21 Giugno presso la Villa Comunale; la “Notte Azzurra” il prossimo 28 Giugno; il “Festival del Sorriso – Ricoclaun” nel centro storico cittadino dall’11 al 13 Luglio; la “5° Edizione della Notte Bianca” il 19 Luglio; il “Vasto Siren Festival – Musica Indie Rock” dal 24 al 27 Luglio nel centro storico cittadino; il concerto del gruppo “The National” il 25 Luglio; il “Toson d’Oro” il 2 e il 3 Agosto; la “3° Edizione della Notte Rosa delle Sirene” a Vasto Marina l’8 di Agosto; il “Festival del Parco della Costa Teatina” dal 14 al 16 Agosto; il “Vasto Film Festival” dal 21 al 24 Agosto – eventi già pianificati che renderanno l’estate vastese divertente e piena di emozioni all’interno di una programmazione che può essere ulteriormente arricchita con il contributo dei privati – sottolinea Luciano Lapenna”.

    “Pertanto, invito i soggetti privati a ideare, proporre e organizzare progetti in ambito turistico per la prossima stagione estiva 2014 garantendo loro sostegno e cooperazione da parte della Pubblica Amministrazione”.

    Vasto, 19 Aprile 2014
  • 25 aprile - festa della liberazione

    25aprile 
      banditen
    marchesani
  • Il Tar dice no alla Medoilgas, la soddisfazione del Sindaco

    Il Sindaco della Città del Vasto – Luciano Lapenna – a seguito della sentenza del Tribunale AmministrativoRegionale del Lazio che respinge il ricorso promosso dalla Medoilgas s.p.a. esprime la sua soddisfazione esottolinea come questa sentenza rappresenti una vittoria delle regole, della salute, del turismo,dell’ambiente e di tutti gli abruzzesi.

    La Pubblica Amministrazione cittadina – continua Lapenna – dopo aver preso atto che il progetto dellaMedoilgas s.p.a. prevedeva la realizzazione di un “centro oli galleggiante” per lo stoccaggio e la

    desolforazione sul posto del greggio estratto dai fondali marini con l’incenerimento di ben 200 tonnellateal giorno di materiale di scarto per la durata di almeno ventiquattro anni, si era impegnata, con

    deliberazione del Consiglio Comunale n.19 del 14 Marzo 2013, a mettere in campo ogni utile azione a evitare la realizzazione dell’impianto stesso. Pertanto, in data 17 Ottobre 2013, con deliberazione di Giunta Comunale n.315, veniva dato incarico all’Avvocatura comunale di costituirsi in giudizio contro il ricorso della Medoilgas s.p.a, promosso avanti al T.A.R. Lazio, ad adiuvandum il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e del Comune di San Vito Chietino.

    La sentenza odierna è un successo straordinario che ci permette di guardare al futuro del nostro territorio con maggiore ottimismo – sottolinea il primo cittadino – inoltre, esprimo un sentito

    ringraziamento all’Avvocatura del Comune di Vasto e agli Avvocati che ne fanno parte – Nicolino Zaccaria e Stefano Monteferrante – per aver difeso e rappresentato le istanze della Pubblica Amministrazione

    cittadina nel corso del procedimento ad adiuvandum il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e del Comune di San Vito Chietino.

  • Dirigenti, dal 2006 il 35% delle spese in meno

    spese in meno

    Il Sindaco della Città del Vasto – Luciano Lapenna – comunica l’uscita della seconda parte della campagna

    di comunicazione istituzionale della Pubblica Amministrazione cittadina denominata “Operazione Verità”.

    “La campagna di comunicazione istituzionale è utile per chiarire, far conoscere e informare i cittadini in

    modo corretto – sottolinea Lapenna - aldilà delle facili strumentalizzazioni, il disfattismo e lo sfascismo politico e civile che sembra coinvolgere non solo Vasto, ma l’intera Italia, in un clima di caccia alle streghe che non può travolgere tutto e tutti senza discernere le reali competenze, i fatti, le contingenze, l’onestà e il valore delle persone impegnate, quotidianamente, nella risoluzione di problemi complessi”.

    La seconda parte dell’”Operazione Verità” sofferma l’attenzione sul taglio e il dimezzamento dei Dirigenti pubblici locali, passati per scelta politica dai dieci del 2006 ai cinque del 2014, ciò in un’ottica di risparmio e di spending review alla quale il Sindaco Luciano Lapenna si è sempre ispirato. Inoltre, la scelta di tagliare e dimezzare i Dirigenti pubblici locali ha garantito un risparmio del 35% sulle spese legate alle retribuzioni dirigenziali che, è utile ricordare, rientrano nei contratti collettivi nazionali di lavoro nel calcolo degli importi e non certamente nella libera scelta di un qualsiasi Sindaco.