NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Questo sito utilizza cookie per fornirti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Realizzato il censimento del patrimonio arboreo comunale

È stato presentato questa mattina nel corso di una conferenza stampa tenutasi nell’ Aula Consiliare il primo Censimento del patrimonio arboreo del Comune di Vasto. All’incontro erano presenti, oltre al Sindaco Francesco Menna, gli assessori ai Servizi Manutentivi Gabriele Barisano e alle Politiche Ambientali, Paola Cianci, il Dott. Agronomo Carlo Massimo Rabottini della ditta Abruzzo Tree Expert e l’Ingegnere Domenico Martino del Settore Manutenzioni e Servizi.

La ditta incaricata, Abruzzo Tree Expert, ha iniziato la realizzazione del primo lotto del catasto arboreo per 538 alberi di pino, presenti sul territorio comunale. Per questa prima parte la spesa sostenuta ammonta a circa 13 mila euro (la cui metà è stata impegnata per la fornitura del software gestionale) ed ha permesso di censire gli alberi di Vasto Marina Pinetina zona Bagnante, Pinetina Parco Suriani, Fosso Marino, Pinetina Viale Duca degli Abruzzi, Via Mario Molino, Villetta Via Ciccarone, Villa Comunale , Via Tre Segni e Corso Garibaldi.
“Il nostro Comune - ha evidenziato il sindaco Francesco Menna - è il secondo della Provincia di Chieti a dotarsi di uno strumento così importante con informazioni dettagliate degli alberi presenti in parchi, giardini e strade cittadine. Grazie al censimento il Comune di Vasto da oggi ha una banca dati su cui convergeranno tutti gli aggiornamenti effettuati.”
“L’intervento realizzato grazie anche alla collaborazione dell’Ing. Domenico Martino ed il Dott. Francesco Marsico del Settore Manutenzioni e Servizi - ha aggiunto l’assessore Gabriele Barisano - ha permesso di creare per ciascun albero una scheda comprensiva della posizione Gps, del nome scientifico della specie, di un codice numerico identificativo, l’altezza, lo stato di salute, valutazione del rischio e gli interventi necessari. Il catasto arboreo consentirà inoltre di gestire meglio le alberature e identificare le piante durante i controlli periodici. Un rilevante progetto che sarà seguito a breve dal regolamento del verde urbano.”
“Dalle verifiche effettuate - ha concluso Rabottini - è emerso che due pini di Via Mario Molino dovranno essere abbattuti a causa del loro stato di salute poiché non è possibile intervenire in alcun modo per poterli recuperare”.