NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Questo sito utilizza cookie per fornirti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Rifacimento della segnaletica stradale, al via il progetto con gli internati della Casa Lavoro

 

Ha preso il via ieri presso la Sala Aldo Moro il progetto condiviso con la Casa Lavoro di Vasto e che prevede, a seguito di un protocollo di intesa stipulato lo scorso mese di novembre, la messa a disposizione di alcuni internati che saranno impegnati nel rifacimento della segnaletica orizzontale. All’incontro erano presenti: l’assessore della Polizia Locale, Luigi Marcello, il comandante Giuseppe Del Moro, il dott. Nicola Sciarra formatore sulla sicurezza del lavoro, Lucio Di Blasio funzionario giuridico pedagogico e responsabile servizio protezione e prevenzione della Casa Circondariale di Vasto e Giancarlo Marasco esperto informatico della Casa lavoro di Vasto.


Sono previsti corsi di formazione in aula e su strada e lezioni formative sulla prevenzione dei rischi, sulla salute e norme di sicurezza. Adeguatamente formati gli internati cominceranno progressivamente ad operare sul campo sotto la sorveglianza e l’assistenza degli addetti incaricati. Nel pieno rispetto di quanto previsto nella convenzione i detenuti saranno dotati del materiale necessario per lo svolgimento dell’attività.
“E’ un progetto - ha dichiarato l’assessore alla Polizia locale, Luigi Marcello - che l’Amministrazione comunale ha immediatamente condiviso dando la propria disponibilità a collaborare in sinergia per sviluppare iniziative di reintegro sociale del personale detenuto”.

Soddisfazione da parte del Comandante Giuseppe Del Moro deputato alla pianificazione delle attività.

“Siamo certi - ha concluso Del Moro - che tale iniziativa potrà rappresentare un ottimo programma di recupero per cui non escludiamo sin da ora la possibilità di poter confermare alla scadenza il rinnovo della convenzione”.