NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Questo sito utilizza cookie per fornirti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Vasto si arricchisce di un Polo Bibliotecario

  

“Con la Cultura non si mangia: falso!”. Il titolo del libro scritto dalla Dubini ben si addice all’investimento che l’Amministrazione Comunale di Vasto ha fatto sulla Cultura. L’idea di trasformare le Scuderie di Palazzo Aragona, storica dimora cittadina lasciata per troppo tempo nell’oblio, si è trasformata oggi in una splendida realtà che arricchisce la Città di uno spazio culturale di grande valore.

Questa amministrazione Comunale, scavando tra le pieghe del bilancio, è riuscita a reperire le somme necessarie per realizzare questo Polo Bibliotecario dedicato al compianto nostro concittadino Raffaele Mattioli, il banchiere umanista che ha scritto con il suo sapere e la sua intelligenza le pagine più belle della ripresa dell’Italia uscita distrutta dalla seconda guerra mondiale.

Le Scuderie dell’Aragona, grazie alla intuizione dei tecnici del Servizio Lavori Pubblici ed alla intelligenza e duttilità dell’arch. Roberto Sforzini, hanno trasformato questo spazio rendendolo unico nel suo genere, accogliente e pratico. L’antico ed il moderno hanno trovato il giusto accostamento portando alla realizzazione di una struttura che potrà ospitare, nel moment in cui il Covid-19 ci lascerà, circa 50 persone in un ambiente accogliente dotato di tutti i comforts e dei massimi sistemi di sicurezza.

Nel Polo Bibliotecario “Raffaele Mattioli” è stata ricavata anche una sala riunioni che potrà ospitare iniziative di carattere culturale. Gli spazi interni sono stati arricchiti anche da una donazione di quadri raffiguranti scrittori e poeti di tutto il mondo realizzati dal Maestro Raffaele Berardini ed ospitano alcune sculture di Lucilla Serafini.

“L’aver scelto questo spazio - ha dichiarato il Sindaco Francesco Menna - è un segnale preciso lanciato alla città: la riqualificazione di un vecchio quartiere cittadino per riallacciare i fili della memoria e della storia civica. Desidero rivolgere un caloroso ringraziamento all’assessore alla Cultura di questo Comune, Giuseppe Forte, al personale del settore guidato dalla dott.ssa Mimma Perrotti, al personale dell’Ufficio Lavori Pubblici e alla ditta aggiudicataria dei lavori.” “Con questa opera – ha concluso il primo cittadino – l’Amministrazione Comunale da me guidata dimostra ancora una volta con i fatti la concretezza del proprio agire inaugurando un’opera pubblica che rimarrà nella storia della nostra Città”.

Il Polo Bibliotecario sarà attivo da lunedì 15 febbraio prossimo e sarà fruibile al pubblico dal lunedì al venerdì, dalle ore 09:00 alle ore 12:00 e dalle ore 15:00 alle ore 18:00.

 

Allegati: