Notizie

Nuove restrizioni in tutta Italia per contrastare e contenere il diffondersi del virus Covid-19 sono state adottate da ieri con un’ordinanza firmata dal ministro della Salute, Roberto Speranza. Di seguito le misure stabilite nell'ordinanza, che avranno validità fino al 25 marzo:

è vietato ogni spostamento verso abitazioni diverse da quella principale, comprese le seconde case utilizzate per vacanza;

è vietato l’accesso del pubblico ai parchi, alle ville, alle aree gioco e ai giardini pubblici;
non è consentito svolgere attività ludica o ricreativa all’aperto; resta consentito svolgere individualmente attività motoria in prossimità della propria abitazione, purché comunque nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona;
sono chiusi gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, posti all’interno delle stazioni ferroviarie e lacustri, nonché nelle aree di servizio e rifornimento carburante, con esclusione di quelli situati lungo le autostrade, che possono vendere solo prodotti da asporto da consumarsi al di fuori dei locali;
restano aperti quelli siti negli ospedali e negli aeroporti, con obbligo di assicurare in ogni caso il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro;

Notizie

Visto il perdurare dell'emergenza, l’Ecosportello di Pulchra Ambiente sarà chiuso al pubblico fino al 3 aprile 2020.

Rimangono attivi i canali di comunicazione a distanza quali il numero verde gratuito 800.22.99.77 (lun-ven. 9:00-13:00, martedì e giovedì anche 16:30-18:30) e la mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Ricordiamo che tutte le informazioni sul servizio sono sempre disponibili anche sul sito internet www.pulchrambiente.it.

Gli utenti che si dovessero trovare sprovvisti di sacchetti per il conferimento della plastica, potranno utilizzare, in via eccezionale, un diverso sacchetto in plastica.I servizi di raccolta e spazzamento non subiranno variazioni.

Notizie

Vietate tutte le attività motorie e sportive all’aperto. Lo ha stabilito il Sindaco di Vasto, Francesco Menna con un’ordinanza (la 119 di oggi, 20 marzo 2020), firmata stamane.  Come si legge nella stessa è pertanto “vietato circolare a piedi o con velocipedi salvo in caso di spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, di salute o situazioni di necessità nelle quali rientrano l’approvigionamento alimentare e quello relativo ad altri beni di primaria necessità”.

Il provvedimento ha effetto immediato e resterà in vigore fino al 3 Aprile

Notizie

Insieme ad oltre quaranta sindaci del Chietino il sindaco di Vasto, Francesco Menna, ieri ha aggiunto la sua firma alla lettera, inviata al premier Conte e al presidente della Regione Marsilio, per chiedere la chiusura di tutte le attività economiche e industriali non indispensabili della Val di Sangro e del Vastese.

“I cittadini - ha spiegato Menna - vivono grande ansia in questi giorni in cui alcuni componenti delle loro famiglie continuano a lavorare in fabbrica. I trasporti pubblici per raggiungere le sedi di lavoro non garantiscono in relazione al numero di corse gli standard di sicurezza, e non è pensabile ipotizzare di recarsi al lavoro più dipendenti con un'unica auto come sempre avvenuto. A causa di grandi assembramenti il rischio di contagio è elevato.
Come sindaco - conclude Menna - non ho potere per prendere una tale decisione con un atto amministrativo, ma posso chiedere a chi ne ha l’autorità di chiudere le aziende che non svolgono attività essenziali e strategiche. Una decisione necessaria per garantire la sicurezza dei dipendenti. È importante restare a casa e tutelare la salute pubblica”.

Notizie

Ringrazio di cuore il direttore della Asl Lanciano-Vasto-Chieti, Thomas Schael ed il suo staff che ha prontamente risposto all’appello di istituire un codice Iban per facilitare le donazioni per l’ospedale di Vasto. In queste ore numerosi sono stati i cittadini e gli imprenditori che hanno chiamato per dare un contributo in denaro alla causa della sanità pubblica. Si potranno così effettuare dei bonifici al seguente Iban IT49L0538715500000003200361 e bic codice swift BPMOIT22XXX. Queste sono le coordinate bancarie da utilizzare per le donazioni all’ospedale di vasto.
Mi corre l’obbligo di ringraziare fra e prime persone che si sono attivate per la raccolta di fondi: Alessia e Antonietta Ciancaglini e Roberta Pergola. A loro in queste ore si stanno unendo tanti gruppi, associazioni, persone per questo grande gesto di generosità.

Il Sindaco

Francesco Menna

torna all'inizio del contenuto