Notizie

 
 
La scuola dell’infanzia Aniello Polsi della Nuova Direzione Didattica a partire dal prossimo mese di settembre 2022 verrà trasferita nel quartiere San Paolo. Fino alla costruzione del nuovo plesso verrà infatti ospitata presso la scuola Primaria “Ritucci Chinni”.
 
Anche l’asilo nido “Tana dei cuccioli” tornerà nella sua sede originaria nel quartiere Incoronata.
 
“Con la Dirigente Scolastica Concetta Delle Donne, con il personale dell’asilo nido Tana dei Cuccioli e con gli Uffici tecnici del Comune abbiamo verificato la presenza di spazi idonei all’interno della scuola Primaria Ritucci Chinni in via Alcide de Gasperi, per ospitare anche i bambini dell’infanzia Aniello Polsi. Il quartiere San Paolo di Vasto è tra i più popolosi della città e la presenza di un tale istituto per i bambini di fascia 3-6 anni si è resa ancora più evidente negli ultimi due anni dopo i trasferimenti, anche in considerazione di una equa redistribuzione territoriale delle scuole dell’infanzia. Così facendo siamo certi di venire incontro alle esigenze delle famiglie e del personale che in questi due anni di emergenza ha lavorato con grande spirito di collaborazione in sedi provvisorie” hanno dichiarato il sindaco Francesco Menna e l’assessore alla scuola Anna Bosco.
 
A settembre del 2020 sia a causa della necessità di reperire ulteriori spazi dettati all’emergenza Covid sia per criticità legate alla staticità del plesso dell’Aniello Polsi erano stati effettuati dei trasferimenti, tra questi anche la sede del nido comunale “La Tana dei Cuccioli” chiamato a lasciare la sua sede originaria per accogliere i bambini dell’Aniello Polsi e a trasferirsi presso l’ex scuola Paritaria International School Center the Way.
 
“Ringraziamo la famiglia Di Tullio per il supporto offertoci in questi mesi di ospitalità presso la loro struttura. Per quanto riguarda i lavori di ristrutturazione per l’Aniello Polsi, il Comune è in attesa dell’esito a breve di un bando del Pnrr FUTURA che potrebbe, qualora accolto, - hanno concluso il sindaco Francesco Menna e l’assessore Anna Bosco - finanziare una costruzione del tutto nuova e sostituirsi dunque al finanziamento già ottenuto per la manutenzione straordinaria e l’adeguamento antisismico.”
 
 
 
 
 
 

Notizie

La Giunta Comunale di Vasto ha deliberato favorevolmente per la realizzazione dell’ultimo miglio ferroviario ed in particolare per la sottoscrizione del “Protocollo d’intesa per la realizzazione del collegamento tra la rete ferroviaria nazionale ed il Porto di Vasto” con  un investimento di 25 milioni di euro.

“Siamo molto soddisfatti del lavoro svolto con il Commissario ZES, il Prof. Mauro Miccio e la sua struttura commissariale, con RFI (Rete Ferroviaria Italiana), con la Capitaneria di Porto, con le associazioni di categoria e con gli operatori portuali”, dice il sindaco di Vasto Francesco Menna.

Il  protocollo prevede la realizzazione di aste di carico e scarico sulla banchina del molo di levante e, sulla base del cronoprogramma di attuazione del PRP, la realizzazione delle stesse, conseguente ai lavori di ampliamento del porto.

“La banchina di riva al contrario, destinata ad uso commerciale, ed il relativo piazzale ampliato negli anni passati anche con la demolizione e la delocalizzazione del mercato ittico, dovrà continuare ad essere lasciata nella sua funzione come la più grande e operativa banchina del porto e pertanto strategica per la funzionalità e l’attrattività del porto stesso”, ha aggiunto l’assessore alle politiche portuali, Anna Bosco.

In questa direzione anche la posizione degli operatori portuali i quali considerano la banchina di riva un’area attualmente molto utilizzata del Porto in cui avvengono la maggior parte dei depositi e movimentazioni delle merci anche di notevoli dimensioni, come, a titolo esemplificativo e non esaustivo, le componenti per la costruzione di impianti eolici, come previsto dal Piano regolatore portuale.

"Ringraziamo inoltre - sottolineano Menna e Bosco - l'On. Luciano d’Alfonso per aver portato ad approvazione presso la Commissione infrastrutture, mobilità e governo del territorio l’emendamento che classifica il Porto di Vasto quale infrastruttura di rilevanza nazionale e per aver previsto tale Collegamento Ferroviario nel Masterplan Abruzzo, di cui alle DGR n. 229 del 19/4/2016, n. 402del 25/6/2016, n. 693 del 5/11/2016, n. 863 del 20/12/2016".

“Gli interventi previsti sul porto si prefiggono l’obiettivo di potenziare la nostra infrastruttura portuale che è tra le migliori che esistono nel centro sud e che ha tutte le caratteristiche per diventare punto di riferimento in Adriatico, per la vicinanza al casello Autostradale, per i fondali importanti, per la possibilità di sviluppo strategico delle aree industriali nel Sangro e nel vastese”, prosegue il sindaco Menna.

"A tal fine - conclude la Bosco - ricordiamo che il D.L. 91/2017 convertito in L. 123/2017 recante “Disposizioni urgenti per la crescita economica del mezzogiorno” ha previsto, tra le misure di sostegno, l’istituzione di Zone Economiche Speciali (ZES) finalizzate a incentivare la creazione di condizioni favorevoli in termici economici, finanziari e amministrativi, che consentano lo sviluppo delle imprese già operanti nonché l’insediamento di nuove imprese, e che il Comune di Vasto ha istituito un apposito sportello comunale a supporto della struttura del Commissario Prof. Mauro Miccio.

Notizie

Ieri pomeriggio si è svolta l’inaugurazione del murales realizzato nella Casa Circondariale di Vasto. Un progetto di arte ed inclusione finanziato dalla Odv Ricoclaun, dal Buco nel Tetto e da Avi Alzheimer Vasto

"𝙇𝙖 𝙗𝙚𝙡𝙡𝙚𝙯𝙯𝙖 𝙣𝙖𝙨𝙘𝙚 𝙨𝙚𝙢𝙥𝙧𝙚 𝙙𝙖 𝙪𝙣 𝙞𝙣𝙘𝙤𝙣𝙩𝙧𝙤 - dichiara l'Assessore alla Cultura, al Welfare e all'Inclusione Sociale, Nicola Della Gatta - ed è profondamente vero: un'emozione che si ripete ogni qual volta varco la soglia della Casa Lavoro di Vasto per partecipare alle tante iniziative di inclusione promosse dalla direzione, dalle sapienti professionalità che vi lavorano e grazie al supporto operoso di tante  splendide associazioni della nostra Città.
La comunità ha sì il dovere di condannare l'errore, nelle forme previste dalla legge, ma anche quello di accompagnare chi sbaglia a riprendere in mano la propria vita'.

" Solo chi sogna può imparare a volare recita il murales - dichiara l'Assessora alle Politiche Giovanili, Paola Cianci - progettato da Lorenzo Spigo Faini e realizzato insieme ai detenuti. Attraverso l’arte i ragazzi hanno espresso un messaggio positivo che da speranza come la linea tratteggiata disegnata nel murales che ad un certo punto diventa continua portando a volare verso le cose belle del futuro".

"Ringraziamo - concludono Della Gatta e Cianci - Giusy Rossi, Rosaria Spagnuolo, Bianca Campli, Concetta Delle Donne, la Polizia Penitenziaria e alle Associazioni Ricoclaun odv, Un buco nel tetto, Alzheimer Avi Vasto e i tanti amici che ci hanno fatto vivere momenti di vera solidarietà ed amicizia: siamo sulla strada giusta."

 

 

 

 

 

Notizie

Mercoledì 29 giugno, alle ore 11,30, in seduta di prima convocazione, è in programma il Consiglio Comunale. A darne notizia è il Presidente Marco Marchesani.

All'ordine del giorno un solo punto, quello relativo alla visita istituzionale del Sindaco della Città di Perth, R.H. Basil Zempilas. La seduta si terrà in adunanza aperta, ai sensi e per gli effetti dell’art.46 del vigente Regolamento sul funzionamento del Consiglio comunale.

Notizie

 

“Il Ministero della Cultura ha pubblicato, nella giornata di ieri, i decreti di assegnazione delle risorse per l’efficientamento energetico delle strutture culturali del Paese, ammontanti a 1,8 miliardi di euro, previste dall’investimento 1.3 del PNRR Cultura, finanziato dal programma Next Generation EU dall’Unione Europea. Tra gli investimenti ammessi a finanziamento, la riqualificazione energetica strutturale del Teatro Rossetti”. Ad annunciarlo il Sindaco Francesco Menna.

“Il Comune di Vasto - ha proseguito Menna - ha scelto di candidarsi a tale linea di finanziamento presentando una progettualità complessiva sul Teatro Rossetti finalizzata alla promozione dell’ecoefficienza e alla riduzione dei consumi energetici di quella che viene unanimemente giudicata un vero e proprio gioiello del panorama storico-architettonico e culturale della nostra Vasto”. 

“Abbiamo ottenuto - ha chiarito l’Assessore alla Cultura Nicola Della Gatta - il totale richiesto per la quota di finanziamento spettante allo Stato, ovvero 248mila euro, con cui saranno realizzati gli interventi approvati dalla Giunta Comunale nello scorso mese di marzo, inerenti la manutenzione straordinaria degli impianti tecnologici, quali l’impianto di climatizzazione e di illuminazione, e degli impianti a servizio delle rappresentazioni teatrali, ovvero l’impianto di illuminazione e audio. Dopo i finanziamenti ottenuti per Palazzo d’Avalos, una nuova bella notizia, un nuovo impegno che assumiamo per la valorizzazione del patrimonio culturale cittadino che crediamo essere uno degli assi fondamentali della crescita economica e sociale a cui la nostra comunità aspira”. 

“Il PNRR - ha concluso il primo cittadino - costituisce una straordinaria opportunità di rilancio per le nostre comunità e vedersi finanziati, in così pochi mesi, interventi di largo respiro ci conferma di esserci incamminati sulla strada giusta ma, al contempo, ci impone risolutezza ed efficienza sempre maggiori”.

torna all'inizio del contenuto