Notizie

BONUS FAMIGLIE IN DIFFICOLTÀ, IL COMUNE ATTIVA IL SERVIZIO DI SUPPORTO PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE
Menna e Marchesani: "Messo in campo uno sforzo straordinario per far fronte all'emergenza".

Il Comune di Vasto ha predisposto un apposito servizio di supporto per i cittadini che intendono fare richiesta del bonus previsto dalla legge regionale 9/20 a favore dei nuclei familiari in condizioni di particolare disagio, a causa della situazione di emergenza derivante dal Covid-19.

Il contributo è finalizzato alla copertura delle spese per l’acquisto di beni di prima necessità, nella misura in cui assicurano servizi strumentali al diritto alla salute o altri diritti fondamentali della persona (alimentazione, igiene, materiali sanitari di sopravvivenza, compresi prodotti igienicosanitari, farmaci da banco ecc.), o per esigenze di emergenza abitativa, compresa la copertura dei costi per beni primari (canone locazione, canoni acqua-luce-gas).

"Gli operatori del nostro segretariato sociale saranno a disposizione, presso il Comune, per supportare i cittadini nella compilazione delle domande nei seguenti giorni: sabato 18 aprile, dalle ore 9 alle ore 17; domenica 19 aprile, dalle ore 9 alle ore 17; lunedì 20 aprile, dalle ore 9 alle ore 17; martedì 21 aprile, dalle ore 9 alle ore 17; mercoledì 22 aprile, dalle ore 9 alle ore 17; giovedì 23 aprile, dalle ore 9 ad oltranza" ha dichiarato il sindaco Francesco Menna che ha aggiunto: "questo contributo rappresenta un'ulteriore possibilità messa in campo per andare incontro alle difficoltà dei nuclei familiari più fragili. Lavoriamo ogni giorno per sostenere i cittadini che in questo momento sono più esposti."

Il contributo è riconosciuto ai nuclei familiari i cui componenti siano in possesso dei seguenti requisiti:
- cittadinanza italiana o di uno Stato membro dell’Unione europea, ovvero condizione di stranieri titolari di permesso di soggiorno o di stranieri regolarmente soggiornanti in possesso di permesso di soggiorno almeno biennale e che esercitano una regolare attività di lavoro subordinato o di lavoro autonomo;
- residenza in Abruzzo al momento della presentazione della domanda e per tutta la durata dell’erogazione del beneficio, in modo continuativo;
- un valore complessivo, alla data di pubblicazione delle legge regionale (7 aprile 2020), dei depositi presenti sulla totalità dei conti correnti bancari e/o postali intestati ai componenti del nucleo familiare (per la quota parte nel caso di c/c cointestati con soggetti non appartenenti al nucleo familiare) e degli strumenti finanziari dagli stessi posseduti/sottoscritti (salvo buoni e/o titoli vincolati intestati ai minori), non superiore a 2.000,00 euro, incrementato di 1.000 euro per ogni componente il nucleo familiare successivo al secondo, fino a un massimo di 5.000 euro;
-non essere titolari, a pena di esclusione, della nuova prestazione di Assicurazione Sociale per l’Impiego (NASpI) e dell’indennità di disoccupazione per i lavoratori con rapporto di collaborazione coordinata (DIS-COLL), di cui rispettivamente all’art. 1 e all’art. 15 del decreto legislativo 4 marzo 2015, n. 22, ovvero del reddito di cittadinanza di cui all’articolo 1 del decreto legge 28 gennaio 2019, n. 4;
- non essere titolari, a pena di esclusione, di reddito da lavoro subordinato pubblico o privato (ad esclusione di pensione), ovvero di altre forme di sostegno economico o al reddito erogate da enti pubblici (ad eccezione del contributo di solidarietà alimentare erogato dal Comune ai sensi dell’ordinanza del Capo del Dipartimento della Protezione civile 29 marzo 2020, n. 658).

"La domanda va presentata esclusivamente sulla piattaforma telematica regionale: per questo motivo abbiamo previsto questo servizio di supporto indirizzato anzitutto a quanti sono impossibilitati a fare ciò" ha dichiarato l'assessore alle Politiche Sociali, Lina Marchesani.

"Desidero - ha proseguito - ringraziare tutti gli operatori del segretariato sociale, i meravigliosi volontari della protezione civile, la croce rossa, la polizia locale e tutti i dipendenti comunali che lavorano da giorni, senza sosta, per garantire l'accesso al bonus familiare, permettendoci di erogare un'importante quantità già prima della Pasqua. Tutti loro ci accompagneranno anche nei giorni prossimi in questo ulteriore servizio, testimoniando un altruismo e un senso di comunità di cui andare davvero fieri."

Notizie

In tempo di coronavirus anche gli asili nido del Comune di Vasto si stanno organizzando per offrire servizi educativi a distanza ai più piccoli e alle loro famiglie. A comunicarlo è l’assessore alla Scuola, Anna Bosco : “Con il progetto “Asilo nido digitale” abbiamo promosso un servizio totalmente innovativo a favore della nostra utenza: si tratta di collegamenti virtuali tra educatrici e famiglie che permetteranno a quest’ultime di sentirsi meno sole, ai bambini di mantenere una relazione educativa con le loro maestre, alle educatrici di continuare a svolgere con passione e dedizione il loro lavoro”.


“Questo progetto riveste un ruolo e si assume un compito fondamentale: una “didattica di legame” che può aiutare, in alcuni momenti della giornata, a ridurre le distanze facendo sentire i piccoli di nuovo in relazione con gli adulti di riferimento, tramite video, messaggi, canzoni, letture, filastrocche, suggerimenti di attività e di gioco”. “Un ringraziamento particolare va a tutto il personale educativo dei tre asili nido comunali Stella Maris, San Paolo e Tana dei Cuccioli ed alla
Soc.Coop. Pianeti Diversi, poiché tutti si sono resi pronti e disponibili a sperimentarsi in una nuova modalità di didattica, dimostrando così quella passione che è requisito fondamentale per una professione tanto complessa”.
I genitori dei piccoli iscritti durante i prossimi giorni riceveranno dalle Responsabili degli asili tutte le indicazioni circa la programmazione delle attività. Si ricorda all’utenza che per decisione dell’Ente, le rette per il periodo di interruzione del servizio a causa del COVID 19 non saranno dovute, per cui si tratta di un servizio gratuito per le famiglie. Il progetto coinvolgerà circa 120 bambini di età compresa tra i 9 ed i 24 mesi. Tale iniziativa è conforme a quanto previsto all’art. 48 del Decreto Cura Italia (dl 18/2020) che permette alle Amministrazioni comunali la possibilità di
riconvertire le attività socio educative ed assistenziali già in essere, ed evitare la cassaintegrazione almeno per il personale educativo esterno all’Ente che attualmente gestisce 2 dei 3 asili comunali.
Inoltre l’Amministrazione comunale sta predisponendo l’attivazione dell’assistenza specialistica agli studenti, con disabilità che verrà prestata non più a scuola, bensì o a casa o tramite strumenti tecnologici e sarà finalizzata ad accompagnare gli studenti nella “didattica a distanza”.

Notizie

La prossima settimana torna a riunirsi il Consiglio Comunale. A darne notizia è il Presidente Elio Baccalà. L'assise civica si riunirà in seduta di prima convocazione giovedì prossimo, 16 aprile, alle ore 9 ed in seconda convocazione venerdì 17 aprile, sempre alle ore 9.


Questi i punti all'ordine del giorno:

1. Mozione del 21.1.2020 presentata dal consigliere Laudazi avente ad oggetto “Discutere di urbanistica, commercio per promuovere lo sviluppo”.

2. Mozione del 6.03.2020 presentata dal consigliere Laudazi avente ad oggetto “Declassamento aree edificabili e attuazione ambiti di cui alla G.C n.49 del 21.02.2020”.

3. Interrogazione del 17.02.2020 presentata dai consiglieri Davide D’Alessandro e Alessandra Cappa avente ad oggetto “Richieste di informazioni relative alle dichiarazioni del Sindaco sulla Tari".

4. Interrogazione del 17.02.2020 presentata dai consiglieri Vincenzo Suriani e Francesco Prospero inerenti le “procedure di concorso di istruttore tecnico e contabile”.

5. Interrogazione del 25.02.2020 presentata dai consiglieri comunali Dina Carinci e Marco Gallo avente ad oggetto “l’attività amministrativa dell’assessore all’istruzione, all’innovazione e delle politiche comunitarie”.

6. Interrogazione del 25.02.2020 presentata dai consiglieri Dina Carinci aventi ad oggetto “le modalità di calcolo della Tari”.

7. Interrogazione del 6.03.2020 presentata dai consiglieri Davide D’Alessandro e Alessandra Cappa avente ad oggetto “Richiesta di sospensione tasse e tributi locali per le attività economiche”.

8. Regolamento per la gestione del Centro del riuso. Approvazione.

9. Regolamento per la gestione del Centro comunale di raccolta differenziata dei rifiuti urbani. Approvazione.

10. Ratifica deliberazione di Giunta Comunale n.74 del 31.03.2020” Variazione d’urgenza al Bilancio di Previsione Finanziario 2020/2022 (art.175, comma 4, del D. Lgs.n.267/2000) Emergenza COVID 19 – Solidarietà alimentare”.

11. Ratifica di deliberazione di Giunta Comunale n.75 del 31.03.2020” Variazione d’urgenza al Bilancio di Previsione Finanziario 2020/2022 (art.175, comma 4, del D. Lgs.n.267/2000) Progetto Agorà – Spaces 2020”.

12. Art.43 del T.U.E.L.- Iniziativa del consigliere comunale Alessandro d’Elisa ed altri del 06.04.2020, n.19293 di prot., “Richiesta di convocazione straordinaria ed urgente di un Consiglio Comunale, a distanza, ai sensi dell’art.40 del regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale e dell’art.54 dello Statuto Comunale ad oggetto “Politiche economiche e sociali per contenere la crisi e predisporre azioni di rilancio-Atto di indirizzo”.

13. Mozione del 17.02.2020 proveniente dai consiglieri Davide D’Alessandro e Alessandra Cappa inerenti “proroga delle concessioni demaniali”.

14. Mozione del 9.04.2020 presentata dal Consigliere Vincenzo Suriani e Francesco Prospero inerente “Istituzione del Garante delle persone disabili”.

15. Risoluzione del 10.04.2020 presentata dai consiglieri Dina Carinci e Marco Gallo avente ad oggetto “Tasse 2020 sull’occupazione di suolo pubblico”.

Notizie

Domani, venerdì 10 aprile 2020, è l’ultimo giorno per presentare le richieste del bonus spesa. Dalle ore 17:00 di oggi giovedì 9 aprile presso gli uffici comunali con accesso in Piazzale Histonium i buoni cominceranno ad essere consegnati ai cittadini aventi diritto, che saranno contattati telefonicamente. Il finanziamento del governo pari Euro 283.775,13 assegnato a questo Comune con l’Ordinanza del Capo della Protezione Civile n. 658/2020, sarà utilizzato in pieno per fronteggiare l’emergenza per il mese di aprile.

I Buoni Spesa sono validati con un timbro a secco del Comune di Vasto, a tutela della loro autenticità. Dallo scorso 3 aprile ad oggi sono giunte oltre 800 richieste.

“L’amministrazione comunale - ha evidenziato il sindaco di Vasto, Francesco Menna - confida sul buon senso e sulla responsabilità dei cittadini, per evitare che siano distratti fondi a danno di chi ne ha realmente bisogno. Sono previsti controlli, anche successivi, delle autodichiarazioni rilasciate per la richiesta dei buoni, in caso di dichiarazioni mendaci sono previste sanzioni di natura penale”.

“Si tratta - ha spiegato l’assessore alle Politiche sociali, Lina Marchesani - di una misura che va incontro a coloro che hanno risentito maggiormente della crisi per il Coronavirus e che dall’inizio dell’emergenza non hanno la possibilità di fare la spesa. Penso a chi è solo, ma anche alle tante famiglie con figli. Siamo al lavoro per essere vicini ai cittadini più fragili. Nessuno deve sentirsi abbandonato o rimanere indietro."

Notizie

Oggi presso la palestra "Centofanti - Natale" nel quartiere San Paolo, l'Amministrazione comunale ha inteso omaggiare il ricordo delle vittime del terremoto de l'Aquila nell'undicesimo anniversario con dei fiori e delle candele, simbolo della luce e dell'attenzione che non deve mai essere spenta su questo terribile evento. Lo scorso hanno la palestra è stata intitolata ai due giovani studenti, Davide Centofanti e Maurizio Natale che hanno perso la vita a causa del terremoto. Insieme al sindaco di Vasto, Francesco Menna erano presenti l'assessore alle politiche scolastiche, Anna Bosco, Grazia Malatesta madre di Davide Centofanti e la dottoressa Fabiola Tamburro, aquilana d’origine e vastese d’adozione, che nel sisma ha perso il padre Marino, la sorella Giuliana, a cui è dedicata una fondazione, ed il nipotino. Per ricordare tutti i volontari e le forze dell'ordine che parteciparono alle operazioni di soccorso in quei giorni, questa mattina ha partecipato al breve momento anche Eustachio Frangione del Protezione Civile Vasto.

torna all'inizio del contenuto