Notizie

Questa mattina l’Amministrazione Comunale, con l’avvio dell’anno scolastico, ha inaugurato  il nuovo Polo Ritucci Chinni - Aniello Polsi alla presenza del sindaco Francesco Menna, degli assessori Anna Bosco e Licia Fioravante,della dirigente scolastica Concetta Delle Donne, di Don Gianni Sciorra, parroco di San Paolo Apostolo, del personale delle due scuole, degli alunni e dei genitori.

 

“Sono stati conclusi i lavori di riqualificazione del plesso che  da oggi accoglie   oltre agli studenti della Scuola Primaria R. Chinni anche i bambini dell’infanzia “Aniello Polsi” della Nuova Direzione Didattica” hanno dichiarato il sindaco Francesco Menna e l’assessore alle politiche scolastiche Anna Bosco.

 

“Abbiamo condiviso con la dirigente Concetta Delle Donne e con le insegnanti la scelta che la scuola dell’infanzia Aniello Polsi  tornasse  nel quartiere San Paolo, abbiamo lavorato in estate perché questa scelta si concretizzasse insieme al completamento del cantiere e siamo arrivati a questo piccolo traguardo, importante anche per le famiglie ed utile fino a che non verrà demolito e costruito il nuovo edificio scolastico “Aniello Polsi” nell’area  limitrofa. Plesso per il quale abbiamo ottenuto un finanziamento di due milioni che ci permetterà di demolire e ricostruire la vecchia scuola” hanno sottolineato il sindaco Francesco Menna e l’assessore Anna Bosco.

 

Nelle scorse settimane è stato definitivamente portato a termine il cantiere riguardante i lavori di adeguamento statico ed efficientamento energetico del plesso Ritucci Chinni che ha visto un investimento di oltre mezzo milione di euro. Durante  l’estate sono stati completati: la cappottatura esterna, la tinteggiatura ed anche i lavori di adeguamento delle aule al piano seminterrato, per accogliere i bambini dell’Infanzia Aniello Polsi. Per questo sono stati investiti ulteriori 85 mila euro di risorse comunali. 

 

“Completiamo un lavoro che si è reso particolarmente complesso per tanti imprevisti. Grazie al personale della scuola,  alle famiglie per averci dato fiducia nonostante  le difficoltà riscontrate  dapprima con la pandemia e poi con l’aumento dei costi  delle materie prime. Grazie ai dirigenti Stefano Monteferrante e Luca Mastrangelo, agli Ing. Francesca Gizzarelli, Luca Giammichele, Marco Del Bonifro, ed ai geometri Nicola Zaccardi e Pietro Carlucci. Grazie infine alle ditte CoGeco ed Edil Tracchia ed ai ragazzi della Cooperativa Papa Giovanni XXIII, che con diversi compiti hanno lavorato per questo cantiere” hanno concluso il sindaco Francesco Menna e l’assessore Anna Bosco.

Notizie

E’ stata presentata ieri sera, nella Sala Consiliare “Giuseppe Vennitti, in occasione del primo anniversario della scomparsa dell’ex sindaco Luciano Lapenna, il bando del Premio a lui dedicato. Un progetto, che ha come principale finalità quella di onorare la memoria di Luciano Lapennae tenere vivo il senso della politica come servizio alla comunità, che costituisce il suo più grande lascito morale. L’iniziativa, promossa dalla professoressa Bianca Campli, moglie di Lapenna, in accordo con l’Amministrazione Comunale di Vasto e la Sezione A.N.P.I “Vittorio Travaglini” di Vasto prevede l’assegnazione di mille euro alla migliore ricerca storica inedita sul periodo compreso tra gli anni ’40 del XX secolo e i giorni nostri, con particolare attenzione alla lotta antifascista, nel territorio di Vasto e dell’hinterland.

 

“Luciano è stato un grande maestro - ha detto il sindaco Francesco Menna - un grande riferimento. Non nascondo che spesso sono andato a trovarlo per farmi confortare. Mi è stato molto vicino rispetto a momenti difficili”.

 

“Ho pensato in questi mesi a cosa sarebbe stato opportuno fare per onorare la sua memoria, evitando le scorciatoie retoriche che lui per primo avrebbe detestato. Allora sono partita dall’amore, che è stato il sentimento che ci ha uniti. Luciano - ha detto la professoressa Bianca Campli - amava profondamente Vasto, di cui è stato sindaco per 10 anni, e il territorio del vastese, che conosceva palmo a palmo: bastava dirgli un cognome e partiva con la ricostruzione delle genealogie e dei luoghi di nascita. Così ho trovato la strada per ricordarlo onorevolmente: promuovere la conoscenza di questo territorio. Vorrei che la conoscenza si fondasse sul rigore storico e che le tanta intelligenze che affollano, spesso mortificate, la nostra terra si sentissero stimolate a coltivare ricordi, emozioni, cucendole, però con il metodo rigoroso della ricostruzione storica, basata cioè sui documenti e non solo sui ricordi individuali o peggio sui si dice”.

 

 

“Luciano continua a rappresentare un limpido esempio di politico onesto, che ha donato le sue migliori energie, la sua speranza, la sua visione alla pratica della politica, a servizio dei cittadini di Vasto e dell'intero territorio. Aveva un culto per le Istituzioni, per il recupero e la valorizzazione della memoria storica, - ha dichiarato l’assessore ala Cultura, Nicola Della Gatta - quel legame che grazie alla conoscenza del passato qualifica il presente e dona forza e vigore al futuro”.

 

“Voglio ricordare due aspetti che hanno caratterizzato fin dall'inizio l’impegno politico e nelle istituzioni di Luciano Lapenna: l'antifascismo e l'impegno verso i più deboli. Luciano ha fortemente voluto la costituzione della sezione dell'ANPI a Vasto, - ha concluso Domenico Cavacini,Presidente A.N.P.I. di Vasto- ha ripristinato le celebrazioni del 25 aprile Festa della Liberazione e del Giorno della Memoria. Per quanto riguarda l'attenzione ai più deboli, ricordo il suo impegno, tra i primi in Abruzzo, per la costituzione dello SPRAR”.

 

Il bando e la modulistica per partecipare al concorso sono disponibili sul sito www.lucianolapenna.it

 

La Commissione Scientifica che valuterà gli elaborati per l’attribuzione del premio sarà composta da: Marco Patricelli, storico, in qualità di Presidente; Nicola Della Gatta, Assessore alla Cultura del Comune della Città del Vasto; Bianca Campli, in rappresentanza degli eredi; Gianni Orecchioni, storico; Domenico Cavacini, Presidente A.N.P.I. di Vasto; Gabriella Izzi Benedetti, Presidente della Società di Storia Patria di Vasto.

Notizie

 

Sono 8 i punti all'ordine del giorno del prossimo Consiglio Comunale. A darne notizia è il Presidente Marco Marchesani.Consiglio Comunale che si terrà in seduta di prima convocazione lunedì prossimo 12 settembre, alle ore 8 ed in seduta di seconda convocazione mercoledì 14 settembre alle ore 10,45.
Questo l'ordine del giorno:
1. Approvazione verbali seduta precedente del 28 luglio 2022
2. Interrogazione presentata dai consiglieri Vincenzo Suriani, Francesco Prospero e Guido Giangiacomo in data 02.09.2022, n.55058 di prot., in merito a “ Agevolazioni TARI 2021 – Quale utilizzo?”
3. Ratifica deliberazione di Giunta comunale n.225 del 18.08.2022 – Variazione al bilancio 2022-2024 – Annualità 2022 - Elezioni politiche del 25 settembre 2022 - ( Articolo 175, commi 4 e 5 bis , del D.Lgs. n. 267/2000)
4. Prelievo dal Fondo di Riserva - Comunicazione
5. Trasformazione societaria del Consorzio Intercomunale C.I.V.E.T.A. di Cupello in Società a responsabilità limitata in-house. Atto di indirizzo al Commissario Straordinario.
6. Proposta di delibera presentata in data 02.09.2022 dai consiglieri Vincenzo Suriani, Francesco Prospero e Guido Giangiacomo in merito a “Consorzio C.I.V.E.T.A”
7. Comitato di gestione della Riserva Regionale Naturale Punta Aderci - Ratifica e conferma deliberazione di Giunta Comunale n.99 del 14.04.2022
8. Mozione presentata dal consigliere Francesco del Viscio ed altri n.2 consiglieri, in data 07.09.2022 con nota pec n. 55928 di prot., in merito a “Proposta di legge n.1714 del 2019 - Modifica procedure elettorali per consentire l’esercizio del diritto di voto ai cittadini “ fuori sede”

Notizie

Da domani 7 settembre e fino a venerdì 9 settembre, Vasto ospiterà la riunione annuale del Cram, il Consiglio regionale degli abruzzesi nel mondo. A fare da cornice alla manifestazione il Palazzo d'Avalos.
 
"Ringrazio di cuore la consigliera regionale e componente del Cram, Sabrina Bocchino, per aver fortemente voluto che la riunione annuale del Cram si svolgesse quest'anno a Vasto. È per me e per la città un motivo di orgoglio. Tre giorni importanti per un evento di prestigio e dall'alto valore promozionale per la Città che vedrà l’arrivo di delegazioni provenienti da diversi Paesi del mondo", afferma il sindaco di Vasto, Francesco Menna.
 
All'interno della giornata inaugurale di domani 7 settembre si svolgerà anche la 14° edizione del Premio Internazionale Dean Martin, il prestigioso riconoscimento che quest'anno verrà attribuito a cinque personaggi di origine abruzzese, Valeria Di Santo Della Penna, Fabrizio Ferri, Anthony Molino, Berenice Rossi e Maurizio Mariano, per aver “diffuso le tradizioni della loro terra e hanno contribuito, attraverso il loro talento, alla crescita dei Paesi in cui vivono. Alcuni dei premiati hanno contribuito, inoltre, a tenere viva l’abruzzesità nel mondo anche attraverso la ricerca e lo studio del fenomeno dell’emigrazione”.
 
Il Premio Crocetti, in memoria invece di Gaetano Crocetti, papà di Dean Martin e che viene assegnato a chi, pur vivendo e operando in Abruzzo, diffonde nel mondo i valori e le tradizioni della terra d’Abruzzo, verrà consegnato a Stefano Angelucci Marino, attore e regista e a Danilo Di Paolonicola (musicista) per l’Orchestra Popolare del Saltarello.
 
L’Orchestra Dean Martin, diretta dal Maestro Antonella De Angelis, proporrà un viaggio musicale sulle note dei famosi e indimenticabili brani di Dean Martin e Frank Sinatra. Verrà raccontato il viaggio di Gaetano Crocetti, barbiere emigrante montesilvanese, che ha poi trovato successo e fortuna negli Usa grazie anche a suo figlio Dino Paul, attraverso la voce del cantante Valerio Di Rocco.
 
Tra gli ospiti della serata interverrà la cantautrice abruzzese Lara Molino che presenterà alcuni brani del suo nuovo disco Amoremé, tra cui la sua versione del Vola Vola, in occasione dei 100 anni dalla sua uscita.
 
La manifestazione è aperta alla cittadinanza ed è gratuita.
 
Vasto, 6 settembre 2022

Notizie

"Nella mattinata di oggi ho provveduto ad emanare un'ordinanza di chiusura al pubblico dello Stadio Comunale “Padre Fulgenzio Fantini” di Vasto Marina. Una decisione presa in accordo con la società sportiva Bacigalupo Vasto Marina, gestore della struttura sportiva ed iscritta nel campionato di promozione". Lo rende noto il sindaco di Vasto, Francesco Menna nel sottolineare che la chiusura al pubblico ha effetto immediato e che resterà valida fino alla risoluzione delle attività necessarie relative all'ottenimento della licenza di agibilità.

"Nei prossimi giorni - prosegue Menna - sarà convocata la Commissione di Vigilanza che procederà alla verifica delle condizioni di sicurezza dell'impianto sportivo. Attività queste propedeutiche e necessarie come previste dalla vigente normativa in materia di sicurezza e che interessa tutti gli impianti sportivi comunali, regionali e nazionali".

"Al termine delle necessarie attività, l'impianto sarà restituito alla piena fruizione degli spettatori", aggiunge l'assessore con delega allo Sport, Carlo Della Penna che ricorda che il campo sportivo nei mesi scorsi è stato interessato da importanti lavori di adeguamento ed ammodernamento che hanno riguardato la sistemazione del campo in erba sintetica, la realizzazione di un impianto di irrigazione, di un nuovo impianto di illuminazione artificiale e di una nuova recinzione.

"Grazie poi all'omologazione rilasciata dai tecnici della Lega Nazionale Dilettanti - prosegue Della Penna - nella struttura sarà possibile disputare anche le gare ufficiali del campionato di calcio di serie D".

"In questi anni il Comune di Vasto ha impegnato circa un milione e 350mila euro per l'impiastica sposrtiva. Lo abbiamo fatto - concludono Menna e Della Penna - nella convinzione che puntare sulla formazione sportiva dei nostri giovani significa anzitutto garantire loro occasioni di crescita come individui, educati ai valori della solidarietà, del rispetto reciproco e del senso di comunità”.

torna all'inizio del contenuto