Notizie

Proseguono a Vasto le vaccinazioni anti Covid. I vaccini, oltre che agli ultraottantenni, sono stati sommistrati anche agli agenti del commissariato e della polizia ferroviaria: 66 anziani hanno ricevuto il vaccino della Pfizer e 50 rappresentanti delle forze dell’ordine invece hanno ricevuto il vaccino Astrazeneca.

Contestualmente sono iniziati anche i richiami. “Stiamo cercando di fare più vaccini possibili“, dice la responsabile della direzione del San Pio, la dottoressa Francesca Tana. “Anche oggi tutti i pazienti vaccinati hanno reagito bene e non ci sono stati problemi di alcun tipo. Cercheremo di incrementare ancora le vaccinazioni. La campagna vaccinale prevede ogni giorno nuove somministrazioni proprio per proteggere il più possibile anziani e categorie più a rischio”.

Intanto in città e nel comprensorio non si fermano neanche i tamponi.

A Vasto per il momento le scuole dell’infanzia, le materne, elementari e medie restano aperte e la situazione è monitorata costantemente. Il sindaco Francesco Menna tuttavia ribadisce l’invito alla prudenza e all’osservanza delle regole perché “solo così potremo ridurre i contagi”.

Ieri nella Giornata Nazionale del personale sanitario, sociosanitario e del volontariato, l’Ipasvi ha deciso di ricordare le vittime del Covid con un minuto di silenzio. Anche a Vasto gli operatori della Rianimazione hanno incrociato fra loro le braccia e in cerchio hanno osservato un minuto di silenzio in ricordo dei colleghi portati via dalla pandemia.

Paola Calvano

torna all'inizio del contenuto