Notizie

Lo Stadio Aragona sarà riaperto al pubblico. È quanto ha stabilito la Commissione  di Vigilanza Comunale dopo aver esaminato la documentazione prodotta dalla A.S.D. Vastese Calcio 1902.

 

“Ringraziamo la Vastese Calcio, la ditta Media Edil che ha realizzato i lavori e il consigliere regionale Pietro Smargiassi per l'emendamento che ha concesso 200mila euro per l'esecuzione dei lavori necessari alla riapertura dello stadio. L'obiettivo dell'Amministrazione - dichiara il sindaco Francesco Menna - era quello di restituire alla città uno stadio sicuro ed efficiente. Domenica sarà una bella giornata di festa".

 

L’impianto, di proprietà del Comune di Vasto, era stato chiuso al pubblico con ordinanza sindacale nel 2021 per diverse criticità che potevano incidere sulla solidità e sulla sicurezza dello stadio oltre che sull’adeguatezza delle uscite addette a sgomberarlo.

Gli interventi realizzati nei mesi scorsi hanno permesso di rendere la struttura pienamente confacente ai previsti standard di sicurezza ottenendo dunque l’agibilità e l’autorizzazione per l’ingresso al pubblico per un numero massimo complessivo di 4140 spettatori, così ripartito:  

Settore A (Ospiti) - Curva Tobruk spettatori 1379;  

Settore B (Distinti) - Settore Tobruk spettatori 299;

 Settore C (Tribuna Centrale) - spettatori 869; 

Settore D (Distinti San Michele) - spettatori 749; Settore E (Curva San Michele) -spettatori 780; 

Postazioni spettatori diversamente abili n. 4 sotto tribuna; 

Personale dello Stadio totale 60 persone (40 atleti e 20 addetti).

 

“Come anticipato - concludono Menna e Della Penna - ora lo stadio Aragona garantirà maggiore sicurezza e favorirà il rilancio in termini di offerta di servizi per lo sport per l’intera comunità locale. La Vastese Calcio potrà dunque ora tornare ad usufruire dell'impianto continuando allo stesso tempo il proprio percorso sportivo, che siamo certi sarà ricco di successi supportati anche dall’immancabile affetto dei tifosi e simpatizzanti. Forza Vastese!".

Notizie

Mancano pochi giorni alla scadenza per la presentazione delle domande a canone concordato, per i 14 appartamenti di una palazzina di Via Dalmazia, n. 93 a Vasto Marina. Lo stabile di recente costruzione, dotato di ascensore, è classificato in classe energetica A ed in conformità con la nuova normativa sismica.
Le superfici degli appartamenti variano da un minimo di mq. 50,58 ad un massimo di mq.70,52.Il canone mensile richiesto varia, in base alle dimensioni dell’appartamento, da un minimo di euro 315,70 ad un massimo di 385,00.
Gli interessati dovranno entro il 12 febbraio alle ore 13:00, compilare e firmare il modulo disponibile sul sito web dell’ATER www.aterlanciano.it e sul sito del Comune di Vasto www.comune.vasto.ch.it .
Le richieste dovranno essere inviate, insieme ad una fotocopia di un documento d’identità valido, all’ATER a mezzo raccomandata A.R. all’indirizzo ATER Lanciano, via della Rimembranza, n.6 66034 Lanciano o inviate via PEC Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. .
Potranno partecipare al bando nuclei familiari composti al massimo da quattro componenti.
 
Tutte le informazioni ed il modulo di richiesta sono disponibili al seguente link

Notizie

Il Comune di Vasto ha ottenuto un finanziamento di 236.188,95 per la Scuola Primaria e dell'Infanzia  Spataro finalizzato alla sostituzione degli infissi. Lo stanziamento è stato ottenuto nell'ambito dell’Avviso pubblico denominato “Avviso C.S.E. 2022 - Comuni per la Sostenibilità e l’Efficienza energetica" a cura del Ministero della transizione ecologica.

 

"Si tratta di un contributo a fondo perduto destinato agli edifici pubblici e per cui abbiamo scelto di candidare scuole in possesso dei requisiti richiesti dal bando- spiegano il sindaco Francesco Menna e l'assessore alle Politiche scolastiche ed energetiche Anna Bosco. E' una buona notizia all'inizio di un anno importante per l'edilizia scolastica della Città. L'intervento prevede la sostituzione degli infissi vetusti e l'installazione di schermature per le aule particolarmente esposte al sole. E' un bando a sportello per cui abbiamo candidato anche un altro edificio scolastico e per cui stiamo ancora attendendo l'esito dell'istruttoria. Gli interventi predisposti dovranno garantire la riduzione, rispetto alla situazione preesistente, dei consumi energetici degli edifici oggetto di intervento come desumibile dall’attestato di prestazione energetica (“APE”) già prodotto. Ringraziamo sinceramente tutti i funzionari che hanno redatto il progetto ed istruito le pratiche di finanziamento".

Notizie

Alla Villa comunale è in corso la potatura dei lecci di Via delle Rimembranze, l’ingresso principale del polmone verde cittadino. L’intervento è necessario in quanto le piante non sono potate da circa 12 anni. Gli alberi presentano diverse criticità rilevanti sia al fusto, al castello, alle branche e alle chiome.

Inoltre, il sesto d’impianto troppo stretto ha costretto le piante ad entrare in competizione limitando il potenziale di crescita naturale.

La ricerca continua della luce ha determinato una crescita verticale dei rami, a forma di “canne di organo”.

Inoltre è presente un massiccio attacco di una cocciniglia, la Nidularia del leccio, che sta infestando in maniera grave tutti i lecci di Viale delle Rimembranze.

Due piante sono morte, e altre due hanno seccumi evidentissimi.

 

“Per ovviare a tutte queste problematiche, con la potatura di “formazione delle chiome”, si sta anche effettuando una forma di “difesa integrata”, eliminando tutti i rami notevolmente infestati.

Questa operazione di potatura, in buona sostanza, - hanno dichiarato il sindaco Francesco Menna e l’assessore all’Ambiente Gabriele Barisano - ha il compito di far riformare una nuova chioma stimolando la crescita di germogli sani, eliminare le parti secche nonché di ridurre il focolaio d’infezione.

Naturalmente gli interventi di potatura successivi dovranno essere cadenzati in modo tale da ridurli al minimo”.

 

“Stiamo predisponendo le procedure  - ha concluso l’assessore Barisano - insieme a Davide Aquilano di Italia Nostra per verificare la possibilità di rendere le piante di Via delle Rimembranze albero monumentale per il loro particolare valore paesaggistico, naturalistico, storico e culturale”.

Notizie

Sabato 4 febbraio alle ore 9 presso l’Auditorium del Polo Liceale Pantini-Pudente si terrà un incontro rivolto agli studenti delle scuole superiori di Vasto dal titolo “Le leggi razziali e la persecuzione degli ebrei da parte del regime fascista” promosso dall’ANPI Vasto in collaborazione con la Consulta Giovanile.

 

Dopo i saluti istituzionali del Sindaco Francesco Menna, dell’assessora alle Politiche Giovanili Paola Cianci, del Presidente dell’Anpi Vasto Domenico Cavacini e della Presidente della Consulta Giovanile Marta Del Negro interverranno i relatori Gianni Orecchioni Presidente della Casa Editrice Carabba ed Alberto Gagliardo Membro dell’Istituto di Storia della Resistenza e dell’Età Contemporanea Forlì-Cesena coordinati da Andrea Benedetti componente del direttivo Anpi Vasto.

 

Il convegno sarà intervallato dalle letture dell’attrice Raffaella Zaccagna e trasmesso in diretta streaming sulla pagina Facebook dell'ANPI Vasto.

 

“Ringraziamo l’Anpi per aver coinvolto le nuove generazioni rappresentate dalla Consulta Giovanile e dagli studenti delle scuole superiori – dichiarano il sindaco Francesco Menna e l’assessora alle Politiche giovanili Paola Cianci - nell’approfondimento sulle radici storiche delle leggi razziali e sulle responsabilità del nostro Paese nella loro ferrea applicazione. La feroce cultura fondata sulla diversità è ancora molto attuale e per questo è necessario che la Shoah ai tempi del nazifascismo sia messa a confronto con quella di oggi che si consuma a largo delle nostre coste e nelle guerre in molti paesi del mondo. Esprimiamo soddisfazione - concludono Menna e Cianci - sulle tante iniziative dedicate alla Giornata della Memoria che hanno visto i giovani essere i veri protagonisti del messaggio di testimonianza delle atrocità provocate all’umanità dalla seconda guerra mondiale”.

 

“Liliana Segre ha detto in questi giorni che, - dichiara Domenico Cavacini Presidente Anpi Vasto - con la voglia di dimenticare che avverte in giro, fra qualche anno gli Ebrei e la Shoah saranno relegati ad una riga sui libri di storia. Noi vogliamo continuare a batterci e a lavorare perché questo non accada. L’antisemitismo e, più in generale, il razzismo sono ancora una tentazione concreta della nostra società e delle sue derive culturali. E’ soprattutto su questo terreno che l’A.N.P.I. combatte le sue battaglie, anche a Vasto. Quest’anno abbiamo voluto mettere l’accento su alcuni aspetti o meno noti della Shoah con lo spettacolo Arte e Memoria che affronta il tema dell’olocausto subito dai Sinti, il Samudaripen, o che si tende a dimenticare se non a cancellare, ossia le responsabilità del regime fascista nella persecuzione degli Ebrei a partire dalle leggi razziali del ’38. Per questo abbiamo promosso un incontro - conclude Cavacini - a cui parteciperanno due storici che si occupano di queste tematiche da anni e che con il loro lavoro hanno contribuito a sfatare il mito, falso, degli italiani brava gente”.

torna all'inizio del contenuto