first_image

Municipio

Città del

Vasto

Immagine

Meteo Vasto



Vasto - Top Rated

Paesi On Line

Immagine

Immagine


Vasto e il bilancio amministrativo del 2017

Condividi su

Immagine

E’ stato tracciato stamane nel corso di una conferenza stampa tenutasi a Palazzo di Città il bilancio dell’azione amministrativa del 2017.

Questo il discorso del Sindaco Francesco Menna.

Grazie Presidente!

Saluto te, caro Presidente, i componenti la Giunta ed i Consiglieri presenti a questo che vuole essere, da molti anni, un passaggio ormai “rituale” nella vita della pubblica amministrazione cittadina.

È il momento per tracciare un primo bilancio dell’azione amministrativa dell’anno che si va concludendo, e per assumere quelle che saranno le direttrici principali dell’azione per l’anno che è alle porte.

È anche l’occasione – per me molto gradita – di salutare i rappresentanti della stampa locale. Saluto e ringrazio ciascuno di voi per aver accettato l’invito a partecipare a questa conferenza di fine anno.

Il 2017 è stato un anno – mi sia consentito – “impegnativo”, sotto molteplici punti di vista.

Si è aperto con un’ondata eccezionale di maltempo che ha flagellato l’intero territorio regionale e costretto tutti Comuni – e Vasto tra questi – in una prima fase (durata oltre due settimane) a far fronte alle mille conseguenze dell’emergenza e, all’indomani dell’ondata, a porre in essere tutti gli interventi necessari per il ripristino di condizioni ordinarie della rete viaria (con la manutenzione straordinaria di molte situazioni di ammaloramento stradale), della messa in sicurezza dei plessi scolastici e dei parchi cittadini ed, anche, della ripulitura e messa in sicurezza del torrente Buonanotte (opera questa, appena conclusasi, grazie al finanziamento di 100mila euro della Regione Abruzzo).

Per l’impegno profuso, in modo continuativo e con grande generosità e dispendio di forze, sento di ringraziare i dipendenti comunali ed i volontari del gruppo comunale di Protezione Civile.

Non dimenticheremo, sempre in quei giorni, la grave tragedia di Rigopiano. Il nostro ricordo va a tutti i defunti ed, in particolare, alla nostra giovane concittadina Jessica Tinari: e, in questo momento, sento di mandare – a nome di noi tutti – un affettuoso abbraccio ai suoi genitori.

Ai giovani come lei abbiamo pensato, adoperandoci, con tutte le nostre forze, al mantenimento della presenza di percorsi universitari nella nostra città. Il 6 dicembre scorso – dopo un trasferimento momentaneo nel Centro Polivalente “E. Berlinguer” – abbiamo inaugurato il Polo Didattico Universitario nei locali, messi a norma e ristrutturati, del complesso dell’ex carcere di Via Aimone. Una scelta che parla di futuro e che – anche a detta del Magnifico Rettore Caputi – è solo l’inizio di un percorso di condivisione con l’ateneo teatino che – ci auguriamo – porterà all’insediamento di ulteriori corsi di laurea o corsi specialistici professionali.

È stato un obiettivo raggiunto, mai scontato, e che – credo fermamente – farà il bene dell’intero tessuto sociale cittadino con evidenti ritorni di crescita umana ed economica.

Avevamo promesso che il centro dell’azione amministrativa di questa Giunta sarebbero state le persone. È a loro, e soprattutto a quelle gravate da situazioni di povertà e di disagio, che vogliamo dedicare la recente approvazione del Piano Sociale, il primo a valenza Distrettuale e non monocomunale, che ha complessivamente ridisegnato la governance delle politiche sociali, promossa dalla Regione Abruzzo con il nuovo Piano Sociale Regionale, ed ha portato – come sappiamo – ad un efficace tentativo di integrazione tra dimensione sociale e dimensione sanitaria. Il Comune di Vasto, nel suo ruolo di capofila di 9 Comuni, ha saputo raccogliere l’adesione unanime rispetto ad un’opera programmatoria che sviluppa tutte le possibilità date dalla normativa vigente e dalle progettualità in itinere. Un lavoro complesso, per cui sento di ringraziare, oltre l’Assessore, anche l’Ufficio di Piano. E l’intero Consiglio Comunale che, riconoscendo la delicatezza e l’utilità dell’ambito dei servizi alla persona, ha approvato unanimemente, superando, quindi, ogni sorta di steccato partitico ed ideologico.

Per il nostro Comune questo Piano è significato: mantenimento dei livelli di erogazioni dei servizi, nonostante la riduzione delle risorse nazionali e regionali, e, quindi, mantenimento dei relativi livelli occupazionali; nuovo slancio al settore delle Politiche Giovanili, con la ripartenza, accanto alle attività della Consulta Giovanile, di servizi quali Progetto Giovani ed Informagiovani; nuovi interventi come “Una Spiaggia per tutti”, che partirà dalla prossima stagione estiva.

Il Tavolo Permanente per la disabilità prenderà avvio nel prossimo mese di gennaio e, nei mesi successivi, sarà istituzionalizzato il Forum delle Associazioni con l’obiettivo di potenziare al massimo la rete del terzo settore cittadino, che vanta una dinamicità davvero importante, che l’Amministrazione intende pienamente valorizzare.

In questa scia, è da inscriversi la scelta di costituire il Centro “Carlo Azeglio Ciampi”, dal prossimo gennaio sede delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma cittadine, che sarà inaugurato in una delle aree maggiormente sottoposte a fenomeni di spopolamento, ovvero la zona di Porta Nuova.

Il Consiglio Comunale ha portato a compimento due strumenti di pianificazione attesi da molto tempo.

Il Piano Demaniale Marittimo Comunale¸ ovvero un importante strumento volto ad incentivare e promuovere la tutela ambientale e la riqualificazione del litorale marittimo nella prospettiva di uno sviluppo sostenibile dell’intera fascia costiera. Si è trattato di un’opera che – riteniamo – favorirà, nella fervente zona costiera della nostra Vasto, l’armonizzazione delle azioni dei soggetti pubblici e di quelli privati.

E poi, il Regolamento disciplinante l’installazione dei dehors, che conclude un iter iniziato con la firma del protocollo tra il sottoscritto ed il Soprintendente dei Beni Archeologici e Paesaggistici de L’Aquila, una vera e propria “opera prima” che consentirà regole uguali e condivise per l’installazione di queste strutture nel centro storico cittadino.

Per entrambi questi piani è stato fondamentale il criterio della concertazione che, quindi, favorisse l’incontro tra pubblica amministrazione, enti sovracomunali e portatori di interesse, e loro rappresentanti di categoria.

La stagione turistica appena trascorsa invita a guardare positivamente ad una evidente ripresa di attrattività del nostro sistema ricettivo e di iniziative di promozione del brand “Vasto”. Molto è stato fatto in questi mesi: mi piace ricordare l’iniziativa promozionale realizzata dalla società “Sarni” e le importanti vetrine di “Linea Verde” e “Linea Blu” che hanno fatto risplendere la bellezza del nostro territorio, facendola entrare nelle case si milioni di italiani.

Al di là delle cifre – rispetto alle quali è ancora prematuro disegnare bilanci definitivi – si è registrato un incremento delle presenze.

Tante le novità inserite nel calendario estivo, accanto a prestigiosi eventi di contesto internazionale, che intendiamo rendere appuntamenti fissi dell’estate vastese: primo tra tutti, il Siren Festival.

Manifestazioni come “European Day”, “Open Day Abruzzo”, “Uno spot per l’Abruzzo” e la “Via Nicolaiana” hanno saputo impreziosire, durante tutto l’anno, una proposta turistico-culturale innovativa ed attrattiva.

Questi mesi sono stati impiegati in un’intensa attività programmatoria in materia di lavori pubblici. Sono stati realizzati e definitivamente completati i lavori di riqualificazione ed omologazione del campo sportivo del Quartiere San Paolo; la messa in sicurezza e ripristino dei marciapiedi di Via del Porto e del Quartiere San Paolo; gli interventi che hanno riguardato il Porto, con l’abbattimento dell’ex mercato ittico e la realizzazione della scogliera frangiflutti; il ripascimento di località Vignola.

Sono, poi, stati avviati, dopo aver ottenuto tutti i permessi occorrenti, i lavori di riqualificazione del Pontile di Vasto Marina che ci restituiranno, nella sua dignità, un’infrastruttura centrale nel panorama del nostro centro turistico-ricettivo.

Abbiamo avviato anche i lavori sul secondo lotto di Via San Rocco: un’opera, questa, prioritaria, fin dall’inizio del nostro mandato, che va a beneficio di un’area strategica, caratterizzata, da oltre un decennio, da un costante aumento degli insediamenti abitativi.

Degno di nota, e per noi risultato cruciale, sarà l’imminente rifunzionalizzazione della Casa di Riposo Sant’Onofrio: abbiamo avuto accesso ad un finanziamento di 400mila euro che permetteranno la riqualificazione complessiva della struttura, dove insedieremo il Centro Diurno cittadino.

Sta procedendo speditamente l’iter procedurale di progettazione dei lavori di risanamento del dissesto idrogeologico del costone orientale di Piazza Marconi e Loggia Amblingh, per cui abbiamo avuto accesso a 800mila euro di finanziamenti regionali: la sottoscrizione della convenzione risale ad alcune settimane fa.

Il passaggio del Giro d’Italia – che ho fortemente voluto ed ottenuto grazie al supporto della Regione Abruzzo, ed in particolare dell’Assessore allo Sport Silvio Paolucci – ci ha permesso di conseguire la sistemazione di importanti arterie stradali quali la provinciale Istonia ed il lungo tratto che porta da Piazza Verdi a Via del Porto.

Come annunciato lo scorso anno, diversi sono stati gli interventi che hanno riguardato il Palazzo d’Avalos, che, con i numerosissimi eventi che ospita, è il vero centro propulsore dell’attività culturale della nostra città.

La mostra in omaggio al nostro concittadino Juan Del Prete, è felicemente concisa con la riapertura al pubblico di ben otto sale restaurate del piano nobile: un duplice investimento che abbiamo rivolto a questo nostro meraviglioso scrigno.

Sono attualmente in corso di realizzazione i lavori di manutenzione straordinaria di parte del tetto.

Nel prossimo anno completeremo l’opera di riqualificazione di quella che denomineremo “Villa Falcone e Borsellino” nel quartiere San Paolo, dove, in primavera, abbiamo abbattuto le strutture fatiscenti preesistenti.

Monitoreremo l’iter procedimentale relativo alle opere previste nel Masterplan Abruzzo (Completamento della Diga di Chiauci, l’ultimo miglio ferroviario del Porto di Vasto, il collettore fognario di Vasto Marina, la ristrutturazione della Chiesa di Santa Maria di Pennaluce) per un ammontare complessivo di 31milioni e 310mila euro.

Un impegno importante abbiamo rivolto alle tante realtà periferiche della nostra comunità: un’attenzione che – sottolineo oggi, ancora una volta – essere costante e che sarà costante lungo l’intero percorso del mio mandato da Sindaco.

Una sola, doverosa, puntualizzazione: data la ristretta disponibilità di risorse, che impediscono di affrontare, contemporaneamente, i bisogni di tutti quartieri, siamo stati costretti ad adottare una tempistica che, comunque, non ci distoglierà dall’obiettivo di garantire presenza e disponibilità progettuale e d’intervento per tutte le singole realtà.

Quest’anno abbiamo portato a definizione l’appalto per la collocazione di 31 pali d’illuminazione in località San Lorenzo, dove sono anche stati programmati, di concerto con la S.A.S.I., tre interventi sulla rete fognaria.

In località Incoronata sono stati realizzati due attraversamenti pedonali rialzati con relativa segnaletica ed è stata programmata, sempre con la S.A.S.I., la realizzazione di un tratto di rete fognaria in Via dei Cascella, atteso da anni.

Completato il ripristino dell’impianto di pubblica illuminazione di via Alessandro III.

In località Maddalena – San Lorenzo si è proceduti alla messa in sicurezza dei pali della pubblica illuminazione.

Politicamente, fin dal programma elettorale, abbiamo disegnato una Città pienamente in armonia con il suo territorio, con la straordinaria ricchezza di bellezze naturali che lo caratterizzano.

L’impegno di promozione della Riserva Naturale Regionale di Punta Aderci, vedrà, nell’anno 2018, raccogliere i suoi frutti.

L’adesione al Por Fesr 2014/2020, per un finanziamento di 300mila euro, prevede, tra i principali interventi, il collegamento tra la Riserva e il Bosco di Don Venanzio e l’allestimento di aree picnic e di un sistema di videosorveglianza.

Un parcheggio per 120 posti auto sarà realizzato e messo a disposizione dei fruitori della Riserva.

Un progetto di collegamento ecologico e funzionale riguarderà, invece, la Riserva Naturale Marina di Vasto, dove, nel corso di quest’anno, si è registrata un’innovativa e positiva gestione da parte delle associazioni ambientaliste.

Novità importanti ci apprestiamo a sperimentare nel settore della mobilità sostenibile.

È prossima la sottoscrizione della convenzione con T.U.A. per i lavori di riqualificazione del Terminal Bus di Via Conti Ricci, finanziati nel Masterplan Abruzzo per circa 600mila euro, che doteranno la nostra città di uno scalo moderno, pienamente congeniale alle esigenze di accoglienza e sicurezza dei collegamenti urbani ed extraurbani.

La nuova viabilità a Vasto Marina – con la realizzazione, da parte dell’A.N.A.S., di ben due rotatorie ai livelli d’intersezione con l’accesso al centro della Marina e di un semaforo con rilevazione elettronica di targhe – conseguiranno un superamento sia della congestione abituale del tratto, ma, soprattutto, una maggiore sicurezza da parte dei pedoni.

Sul tratto nord della Statale Adriatica verrà posto un autovelox fisso con rilevamento remoto bidirezionale tra Via Incoronata e Via del Porto.

Alcuni giorni fa, da parte della Provincia di Chieti, sono stati consegnati i lavori inerenti la Via Verde, che vedranno la realizzazione di una moderna e spettacolare pista ciclo-pedonale in luogo dell’ex tracciato ferroviario. Come sapete, i lavori partiranno dal tratto ricadente nel territorio comunale di Vasto. Contemporaneamente l’ufficio Lavori Pubblici sta progettando la riconversione di uno stanziamento ministeriale di due milioni di euro, ottenuto negli anni scorsi, e con cui contiamo di realizzare i lavori accessori al progetto provinciale. La Provincia, nel frattempo, sta ultimando la progettazione del recupero dei parcheggi della ex stazione ferroviaria – lato sud. Rispetto alla struttura siamo in attesa che sia sottoscritto l’accordo di programma tra Regione, Provincia e Ferrovie dello Stato.

Accanto a questo importante progetto si inserisce l’allargamento della pista ciclabile di Vasto Marina che sarà affiancata da un adiacente percorso pedonale e dotata di una nuova illuminazione. È un’opera di sicurezza, ma anche di decoro, che abbiamo promosso anche in ragione della notevole fruizione da parte di residenti e turisti, non solo nel periodo estivo.

Con il progetto regionale “Porti ripuliti” abbiamo ottenuto un finanziamento di 45mila euro per organizzare una raccolta differenziata più efficiente, nell’area portuale, prevedendo la realizzazione di una piccola isola ecologica.

Inoltre, nei giorni scorsi la Giunta Regionale ha deliberato il finanziamento del progetto di costruzione del Centro del riuso e, nelle prossime settimane, si appresta a dare il via libera anche al finanziamento dell’isola ecologica. Abbiamo motivo di credere che il 2018 sarà l’anno di inizio dei lavori per entrambe le opere, attese da tanto, grazie alle quali si determinerà un avanzamento del livello di raccolta differenziata attualmente raggiunto.

Con l’obiettivo di fare della nostra Vasto una moderna smart city, sarà avviata, durante il prossimo anno, l’implementazione del sistema di banda ultra larga, per cui abbiamo ottenuto un finanziamento di oltre 811mila euro.

Come sempre, sono tante le attività che hanno visto impegnato l’Ufficio Servizi Manutentivi. Oltre agli innumerevoli interventi di manutenzione ordinaria, vorrei citare i piani di riqualificazione varati dalla Giunta Comunale e che, nei prossimi mesi interesseranno importanti realtà della nostra Città: la fase “due” del piano di potatura delle alberature cittadine e del piano della segnaletica orizzontale; il piano di messa a dimora di nuove alberature, in parte già realizzato.

Non posso non citare gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria che hanno riguardato il Cimitero Comunale, luogo della memoria e della dignità, che necessita di un’attenzione costante durante tutto l’anno: la sistemazione degli asfalti, la verniciatura delle ringhiere e, non da ultimo, la realizzazione di due batterie di nuovi loculi. Ulteriori quattro saranno realizzati nel 2018.

Gli uffici tecnici stanno lavorando al progetto di ampliamento del Cimitero.

Quest’anno abbiamo attivato, tra i pochi Comuni d’Italia, il servizio di Carta d’Identità Elettronica. E, in occasione della stagione estiva, il servizio abbonamenti per i parcheggi pubblici a pagamento.

Dopo aver varato un Piano Neve che ha ricevuto il plauso dell’organo di Prefettura, abbiamo avviato l’iter di redazione del nuovo Piano di Emergenza Comunale, che sta vedendo l’interscambio e la collaborazione degli uffici tecnici preposti e, successivamente, sarà esteso alle Forze dell’Ordine e di Protezione Civile.

In questi mesi, abbiamo proseguito spediti nel progetto “scuole sicure”, per un ammontare complessivo di 500mila euro in diciotto mesi di mandato.

Una continua attività manutentiva ha interessato tutti gli edifici in molti dei quali (Rossetti, Martella, Peluzzo, Polsi, Paolucci e Spataro) siamo intervenuti per la messa in sicurezza di tetti e solai e per la ritinteggiatura degli ambienti.

I prossimi obiettivi sono la messa in sicurezza sismica delle strutture “Martella”, “Santa Lucia” e dell’Asilo Nido “San Paolo” e l’efficientamento energetico della scuola di Via Spalato.

L’attenzione al mondo dell’educazione, primaria e secondaria, è passata attraverso un rinnovato dialogo con le Istituzioni Scolastiche cittadine, consentendo, tra l’altro, lo svolgimento di attività di Alternanza Scuola-Lavoro.

La valorizzazione del nostro orizzonte comune, l’Europa, si è manifestata attraverso un particolare lavoro di sviluppo di organismi di cooperazione internazionale quali il Forum delle Città dell’Adriatico e dello Ionio (di cui Vasto ha la presidenza per il biennio 2017/2019), e di partecipazione a bandi comunitari quali: “Europa per i Cittadini” (il primo vinto dal nostro Comune), “Life”, “Erasmus”, “Italia-Croatia”, “Programma Leader”.

Al rafforzamento delle politiche della sicurezza dedicheremo tanta parte dei prossimi mesi. L’anno trascorso non ci ha visto affatto inermi: come Sindaco ho istituito un tavolo permanente, che si riunisce a cadenza bimestrale, di monitoraggio della situazione generale e di valutazione delle possibili conseguenti azioni sinergiche. Personalmente ho chiesto un rafforzamento degli organici di polizia territoriale, interessando il Ministero dell’Interno nella persona del Sottosegretario Bocci.

Ringrazio la professionalità di tutti i tutori dell’ordine presenti in Città. Se penso alla notizia di queste ore, l’arresto degli autori della rapina ai danni di una storica gioielleria del centro, non posso non esprimere a tutti i rappresentanti dei corpi di sicurezza, in servizio e a riposo, la gratitudine dell’intera collettività.

Nessun fenomeno criminoso, lieve o grave che sia va ignorato o sottovalutato.

In questo senso si sono sviluppate azioni concrete come: l’ordinanza anti-accattonaggio (la prima approvata dal Prefetto); il protocolloMille occhi sulla Città” (rinnovato); la redazione dello strumento innovativo del Contratto di Vicinato (che contiamo di rendere operativo entro il prossimo mese di gennaio); il Centro “Ciampi” per le Associazioni Combattentistiche e d’Arma.

L’implementazione del sistema di video-sorveglianza (con particolare attenzione ai punti di accesso alla città ed al centro storico) è attualmente allo studio.

Purtroppo dobbiamo registrare nuovi fenomeni di vandalismo, soprattutto in centro, il cui contrasto dipende, in primo luogo, da una sfida educativa che scuole e famiglie, insieme alle Istituzioni, devono promuovere.

Noi faremo la nostra parte, investendo in progetti di educazione civica come la riscoperta della nostra “Carta Costituzionale”, nel settantesimo anniversario della sua promulgazione.

Lasciamo da parte le strumentali polemiche di taluni personaggi: l’Amministrazione aveva già deciso di celebrare degnamente questa ricorrenza, molto prima di certe uscite sulla stampa.

Tra le principali sfide che il 2018 ci imporrà vorrei segnalare le questioni su cui, fin d’ora, chiedo la collaborazione, istituzionalmente orientata, di tutte le forze politiche rappresentate in Consiglio Comunale.

La salvaguardia del presidio di giustizia di Vasto. Non una battaglia – come sostenuto da alcuni – in nome del “campanilismo”, ma piuttosto la ricerca di una soluzione “mediata”, ma necessariamente orientata al riconoscimento (che tutte le Istituzioni sovraordinate devono garantire) di un territorio – il nostro – di confine, ad alto rischio di infiltrazioni malavitose, perché economicamente e socialmente esposto. Una soluzione, quindi, che non lasci questa parte meridionale d’Abruzzo manchevole di un presidio di giustizia come il Tribunale.

E, poi, il potenziamento dell’infrastrutturazione idrica del Vastese. Occorre che velocemente, anche in ragione degli impegni assunti in Consiglio Comunale, il nostro Comune ponga tutte le proprie energie nella costituzione di una cabina di regia permanente (che veda, come partecipanti, Regione, Prefettura, A.R.A.P., S.A.S.I., Consorzio di Bonifica Sud), affinché si arrivi, nel breve termine, a soluzioni stabili e durature, che eliminino il rischio – già sperimentato la scorsa estate – di non arrivare a garantire l’approvvigionamento idrico essenziale.

Poco fa, ho avuto il piacere di inviare un affettuoso messaggio augurale alla Collega Sindaco di Perth, la dottoressa Lisa Scaffidi, manifestandole l’intenzione mia personale e dell’Amministrazione tutta, di avviare, fin dai primi mesi del prossimo anno i preparativi per la celebrazione del trentennale del gemellaggio che cadrà nel 2019. Sono convinto che queste celebrazioni segneranno una svolta nei rapporti di interscambio e collaborazione che fino ad oggi, hanno riguardato le nostre citta “sorelle”, nel segno di un rinnovato slancio culturale, formativo, sociale ed economico.

Così come, nel maggio prossimo, contiamo di formalizzare il gemellaggio con la città di Bari, una realtà a cui ci legano tradizioni storiche e valoriali – a partire dalla comune devozione a San Nicola – ma anche uguali prospettive di apertura con l’altra sponda dell’Adriatico. Anche al Sindaco Decaro, ho avuto modo di rivolgere, a nome dell’intera cittadinanza, gli auguri per un 2018 ricco di traguardi.

Il 2018 sarà l’anno del Bicentenario Palizzi: un “anno-evento” – così vogliamo definirlo – che raccoglierà diverse manifestazioni culminanti nella mostra, a carattere nazionale, che sarà inaugurata nel giugno prossimo, presso Palazzo d’Avalos.

Grande è l’investimento del Comune, che ha scelto, come curatrice scientifica una professionista molto apprezzata nel panorama culturale nazionale, la dott.ssa Lucia Arbace, attuale Direttrice del Polo Museale d’Abruzzo.

Il progetto a cui sta lavorando ci permetterà di vivere un’esperienza davvero unica.

Sono tante – come avete riscontrato da questa mia relazione – le sfide che l’Amministrazione Comunale ha di fronte ed, alle quali non intende sottrarsi.

Siamo convinti che è profondamente necessario affrontarle con coraggio e senso di responsabilità.

I nostri concittadini sanno che possono contare su tutto il nostro impegno, la nostra abnegazione, il nostro senso di responsabilità. Sanno che il Comune è davvero “la casa di tutti”, e che saremo sempre disponibili al dialogo ed al confronto con tutti.

A Voi presenti qui oggi e a tutti i nostri concittadini, l’augurio di un nuovo tempo di pace e serenità.

Auguri!