NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Questo sito utilizza cookie per fornirti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Cimitero, la realizzazione di nuovi loculi consentirà di soddisfare le richieste dei cittadini per un periodo di almeno dieci anni

 

Il Consiglio comunale ieri ha approvato la riduzione della fascia di rispetto del cimitero comunale avviando di fatto il progetto di ampliamento del sito. Tale decisione è stata adottata con i soli voti dei consiglieri del centrosinistra e con i voti contrari della minoranza di centrodestra.
Questa amministrazione, alla luce delle esigenze che ogni giorno vengono rappresentate per la carenza di loculi, ha dato incarico per la predisposizione di un progetto di ampliamento del cimitero, lato sud, per consentire la realizzazione di 1048 loculi, 144 ossari e 56 cappelle (51 grandi ognuna con 10 loculi e 20 ossari e 5 piccole ciascuna con 5 loculi e 10 ossari ) per un numero complessivo di 1583 loculi
e 1214 ossari.

"La delibera di Consiglio - ha sottolineato il sindaco di Vasto, Francesco Menna - sarà sottoposta al vaglio dell’Azienda Sanitaria Locale Lanciano - Vasto - Chieti, per ottenere l’autorizzazione alla riduzione della fascia di rispetto cimiteriale. Questa riduzione consentirà di procedere nell’iter della realizzazione del progetto preliminare di ampliamento redatto dall’architetto Maurizio Smargiassi”.
“I lavori verranno realizzati - ha aggiunto l’assessore ai lavori pubblici, Giuseppe Forte - attraverso tre step, il finanziamento con un mutuo Cassa Depositi e Prestiti consentirà l’avvio dei lavori con la relativa procedura per l’assegnazione, a coloro i quali ne faranno richiesta dopo l’espletamento di tutto l’iter burocratico, previsto dalle disposizioni vigenti in materia. L’ampliamento del cimitero consentirà di
soddisfare le richieste dei cittadini per un periodo di almeno dieci anni. Va rimarcato l’ostruzionismo posto in essere dai consiglieri del centrodestra finalizzato a bloccare le sepolture nella nostra città. L’esempio ultimo - conclude l’assessore Forte - viene dalla vicina Chieti dove, così come è stato fatto all’inizio del 2000 dal Comune di Vasto, si sta procedendo alla requisizione dei lotti già assegnati. Va ricordato che nel
corso del 2019 all’interno dell’area cimiteriale della nostra città sono stati realizzati 126 nuovi loculi”.