NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Questo sito utilizza cookie per fornirti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Domenica 2 settembre attese oltre mille persone per il cammino interregionale delle confraternite

confraternite1.jpg

La Città di Vasto, si prepara ad ospitare il Cammino Interregionale delle Confraternite abruzzesi e molisane. L’evento è stato presentato questa mattina, nella sala del Gonfalone in Municipio, dal sindaco di Vasto, Francesco Menna, dall’assessore con delega alla Polizia Locale Luigi Marcello, dal coordinatore delle Confraternite vastesi Antonio D’Annunzio, dal coordinatore Interregionale delle Confraternite Abruzzo e Molise Augusto Sardellone, dal Priore della Confraternita della Sacra Spina e del Gonfalone Massimo Stivaletta e dal Vice Priore della Confraternita Madonna de La Salette Nicola Mastragostino.

“La città di Vasto domenica 2 settembre per la seconda volta - ha dichiarato il sindaco Francesco Menna - la prima nel 2012, accoglie il Cammino Interregionale delle Confraternite abruzzesi e molisane .Vasto annovera una grande storia di confraternite, ne sono sei in città. Questi sodalizi sono nati per apportare bene alla società promovendo opere di carità e di assistenza, ancora oggi nella modernità esercitano questo ruolo”.
Il sindaco inoltre ha voluto ringraziare il coordinatore Interregionale delle Confraternite Augusto Sardellone e il coordinatore delle Confraternite vastesi Nino D’Annunzio per il tempo dedicato a questo importante evento.
“Abbiamo cercato di organizzare al meglio - ha detto l’assessore con delega alla Polizia Locale, Luigi Marcello - l’accoglienza dei numerosi partecipanti al cammino interregionale”.
Augusto Sardellone ha ringraziato l’Amministrazione Comunale che ha permesso l’organizzazione di una manifestazione di questa portata. Iniziativa che comporta una elevata responsabilità.
“Quello di Vasto - ha spiegato Sardellone - è un cammino Interregionale allargato a cui sono state invitate le confraternite del centro sud d’Italia, da dove ne arriveranno venti. Ci saranno rappresentanti anche della Confraternita Santissimo Crocifisso di Monreale (Palermo) costituita da circa cinquecento persone, il cui crocifisso è simile a quello che sarà portato in processione domenica.
Il Coordinatore Nino D’Annunzio ha ricordato che il tema fondamentale del cammino è il crocifisso. “Abbiamo scelto - ha detto - di portare in processione il crocifisso che si trovava nell’antica chiesa di San Pietro, distrutta dalla frana nel 1956, attualmente custodito nella chiesa di Sant’Antonio in via Adriatica. Grazie ad alcuni confratelli è stato restaurato. Siamo molto felici di poterlo restituire alla città”.
Il Priore della Confraternita della Sacra Spina e del Gonfalone, Massimo Stivaletta ha illustrato il programma della giornata ed ha ricordato che saranno oltre mille i Confratelli che nella prima mattinata saranno accolti nella Chiesa del Carmine dove alle 10,30 è in programma il Convegno "Nostra gloria è la Croce di Cristo" a cui interverranno dopo i saluti del Coordinatore del Coordinamento Confraternite vastesi, Antonio D'Annunzio e del sindaco Francesco Menna, al Coordinatore Interregionale Abruzzo-Molise, Augusto Sardellone, all'Assistente Spirituale del Coordinamento Interregionale Confraternite Abruzzo-Molise, Don Vincenzo Piccioni, Don Gianfranco Travaglini, Assistente Spirituale del Coordinamento delle Confraternite Vastesi. La prolusione sarà affidata al prof. Don Gianni Carozza, concluderà Francesco Antonetti, Presidente Nazionale della Confederazione Confraternite d'Italia.
Nel pomeriggio, alle ore 15,30, nella Chiesa di Santa Maria Maggiore, dove è previsto il raduno in abito confraternale con i relativi labari e gonfaloni, Mons. Bruno Forte. Arcivescovo della Diocesi di Chieti-Vasto, accoglierà il Crocifisso. Alle ore 17:00 la Santa Messa celebrata dall’Arcivescovo Forte. Alle ore 18:30 cammino delle confraternite per le vie del centro cittadino.