Notizie

Oggi presso la Villa Falcone e Borsellino del quartiere San Paolo si è tenuta la cerimonia per la Giornata Nazionale della Legalità nel ricordo del sacrificio di tutte le vittime della Mafia.

 

“Siamo qui per dire a gran voce - ha detto nel suo intervento il Vicesindaco Licia Fioravante - che non ci fermiamo nella lotta per l’affermazione della legalità che è sempre viva, accesa e fervida. Siamo qui per rimarcare la difesa del principio di legalità che rappresenta oggi come non mai la massima garanzia di libertà. Tale principio impone infatti a tutti il pieno rispetto della legge, che è il vero strumento del popolo per essere libero. Libertà il valore centrale per una società in cui ognuno possa sentirsi accettato, in cui ognuno abbia gli stessi diritti degli altri e in cui tutti possano vivere la propria vita senza l’oppressione altrui, senza persecuzioni, in cui ognuno possa esprimere liberamente il proprio pensiero”.

 

 "Ringrazio la preside Anna Orsatti, l'associazione Libera - Sez. di Chieti, le professoresse ed i professori che hanno promosso e partecipato al progetto Fare Futuro e curato la realizzazione delle opere sulle pensiline.

Un esempio virtuoso – ha aggiunto l’assessore alle Politiche giovanili, Paola Cianci - di educazione alla legalità utile ad acquisire maggiori strumenti per smuovere le coscienze delle nuove generazioni affinché nella loro crescita siano in grado di disarmare la cultura mafiosa. Sono soddisfatta di questa iniziativa, è stata un'occasione per intensificare la rete interlocuzione con l'Associazione Libera grazie all'impegno del Polo Liceale Pantini -Pudente. Oggi abbiamo aggiunto un piccolo pezzo al puzzle che dobbiamo completare per costruire un futuro migliore fatto di solidarietà e di rispetto alla legalità affinché il sacrificio ed il sangue delle tante vittime della Mafia possa essere onorato non solo con il ricordo di questa giornata, ma anche con il cambiamento che nel nostro piccolo oggi vogliamo contribuire a determinare"

 

Il dirigente scolastico Anna Orsatti del Polo Pantini - Pudente ha aggiunto: “Tutti questi ragazzi sono qui perché hanno messo le loro gambe e il loro cuore a disposizione di un progetto che ci auguriamo possa continuare”.

 

Tito Viola referente dell’associazione Libera ha sottolineato come Fare Futuro e Responsabilità dei Beni comuni è un progetto che contribuisce a raccontare la storia di alcune vittime di Mafia i cui nomi sono spesso sconosciuti.

 

 Dopo la deposizione della corona d’alloro alla stele intitolata a Falcone e Borsellino, sono state inaugurate le opere realizzate dagli studenti del Liceo artistico sulla copertura in plexiglas di tre pensiline degli autobus posizionate nei pressi della Villa dedicate a Don Giuseppe Diana, Giovanni Falcone, Paolo Borsellino e Peppino Impastato.

 

 

 

 

 

Notizie

Eventi

In evidenza



Valuta questo sito
Rispondi al questionario
  • Regolamento Europeo 679/2016 (GDPR) – Privacy
  • Progetti europei
  • Faic
  • Albo Pretorio
  • Archivio Albo Pretorio
  • Whistleblowing
  • Linea Amica
  • PagoPa
  • Titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia
torna all'inizio del contenuto